Reale Mutua diventa benefit

L’Assemblea dei Delegati di Reale Mutua ha approvato l’acquisizione della qualifica di Società Benefit insieme ai dati di Bilancio Preconsuntivo 2021 di Reale Group e Reale Mutua

’assunzione della qualifica di Società Benefit per Reale Mutua si inserisce all’interno del percorso, già avviato, di sempre maggiore integrazione della sostenibilità nelle strategie e nella cultura aziendale. La Compagnia, impegnandosi nell’implementazione di un modello di gestione di impresa innovativo e sostenibile, che produce e distribuisce valore ai suoi Stakeholder, estende e rinforza a tutta la comunità il suo essere Mutua.

Il progetto di acquisizione della qualifica di Società Benefit per Reale Mutua è prioritario e strategico per identificare in modo distintivo il suo impegno in termini di sostenibilità. Una scelta che si affianca alla natura mutualistica di Reale: due aspetti che si danno forza reciprocamente nella stessa direzione, pur rimanendo diversi e separati – ha spiegato nel corso dell’Assemblea il Presidente di Reale Mutua Luigi Lana Diventare Benefit rappresenta un ambizioso traguardo per guardare al futuro investendo e concentrandoci sulla sostenibilità, elemento sempre più centrale nella nostra strategia di crescita”.

REALE GROUP

Per il 2021 si confermano i punti di forza del Gruppo: solidità e resilienza da parte di tutte le Società che lo compongono, e indici di solvibilità ai vertici europei. I buoni risultati di bilancio e il forte dinamismo progettuale del Gruppo, stanno inoltre consentendo a Reale di cogliere le opportunità strategiche e di crescita che il mercato assicurativo e la ripresa economica stanno offrendo.

L’utile consolidato calcolato secondo i principi internazionali Ias/Ifrs è in forte crescita attestandosi a una previsione di 250 milioni di euro, rispetto ai 155,5 nel 2020. Questo è frutto di un mix di alcuni fattori: il risultato operativo del Gruppo, il riallineamento fiscale degli immobili posseduti da Reale Immobili e la cessione di un pacchetto di fabbricati rientrante nella strategia di creazione e realizzazione di valore nel comparto immobiliare.

La raccolta premi è in crescita del 3,7% con gestione Danni a +2,5% e gestione Vita a +5,9%. Il Patrimonio Netto è in crescita pari a 3.149 milioni di euro.

Questi risultati confermano la validità delle scelte strategiche attuate dal Gruppo – ha dichiarato Luca Filippone Direttore Generale di Reale Mutua – Non ci siamo mai fermati e abbiamo continuato a lavorare con il consueto impegno raggiungendo ottimi risultati. Il nostro Gruppo dimostra di avere la solidità e la determinazione per scommettere sul futuro, sostenuto da solide risorse, dalle competenze delle nostre persone e da un modello di impresa sostenibile sempre più forte, improntato sui principi di mutualità”.

SOCIETA’ REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI

Per quanto riguarda Reale Mutua, i Premi di lavoro diretto sono in aumento del 4,8% (+9,5% rami Vita; +2,5% rami Danni); il Combined Ratio operativo Danni si attesta al 102,6% influenzato da alcuni sinistri particolarmente gravi. L’Utile di esercizio (determinato secondo i principi contabili nazionali) è pari a 97,5 milioni di euro; il risultato di esercizio, stimato utilizzando i principi contabili internazionali, pari a 123,4 milioni di euro, è in crescita rispetto ai 106,9 milioni di euro del 2020.

Sulla base dei risultati attesi da Reale Mutua per il 2022, sono stati deliberati dall’Assemblea a favore dei Soci/Assicurati della Compagnia 9,6 milioni di euro in Benefici di Mutualità, dei quali 7,6 milioni di euro per polizze dei rami Danni e 2 milioni di euro per prodotti dei rami Vita.

Anche Italiana Assicurazioni e Reale Seguros Generales destineranno, complessivamente, 1,3 milioni di euro in provvedimenti a favore dei propri Assicurati.

Reale Mutua