Rassegna Stampa assicurativa 8 dicembre 2021

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Le disuguaglianze di reddito e di ricchezza nel mondo sono molto ampie e continuano ad aumentare. Secondo il nuovo World Inequality Report 2022, l’1% superiore della popolazione ha il 38% di tutta la ricchezza aggiuntiva accumulata dalla metà degli anni ’90, mentre il 50% inferiore solo il 2%. E il 2020 ha segnato l’aumento record della quota di ricchezza globale dei miliardari a causa della pandemia e delle sue riprecussioni sull’economia degli individui.

L’agenzia Am Best ha assegnato a Cattolica assicurazioni e a Tua ass. il Financial strength rating A (Eccellente) e il Long-Term issuer credit rating pari a+ (Eccellente). L’outlook è stabile. Secondo Am Best i giudizi riflettono la solidità patrimoniale della compagnia veronese, che viene valutata come forte, nonché la sua adeguata performance operativa, il profilo di business in linea e un’appropriata gestione del rischio d’impresa. I rating tengono anche in considerazione, come elemento di potenziamento, l’aspettativa che Generali integri completamente Cattolica all’interno del proprio gruppo.
Le regioni e le province autonome italiane nei prossimi giorni avvieranno le operazioni per erogare a favore degli agricoltori i 161 milioni di euro stanziati nel 2021 per gli interventi compensativi del Fondo di solidarietà nazionale (decreto legislativo 102 del 2004). Tali risorse andranno a coprire parte dei danni economici subiti a seguito delle gelate e brinate tardive della primavera 2021, delle forti grandinate che si sono verificate fino a giugno 2021, di eventuali altri eventi calamitosi intervenuti durante l’estate 2021, delle avversità denunciate dagli apicoltori e, infine, degli eventi meteorologici eccezionali che hanno colpito il territorio della regione Calabria a tra il 21 ed il 22 novembre del 2020.
A fine novembre Intesa Sanpaolo ha raggiunto e superato l’obiettivo che si era posta per fine anno sulle vendite che la banca chiama Self, ovvero aperture di conti, richiesta di carte, finanziamenti, prodotti assicurativi e per la salute tramite il sito internet e l’app. Si tratta di 1,1 milioni di pezzi acquistati dai clienti (nuovi e vecchi), una delle tappe con cui Intesa Sanpaolo punta a raggiungere entro il 2023 la leadership di self digital sales a livello europeo. A queste si aggiungono altre due milioni di vendite con offerta a distanza in cui, dopo il contatto con un consulente, l’acquisto si conclude online, per un totale di tre milioni di vendite sui canali digitali.

  • Evergrande ancora a un passo dal default: salta il pagamento delle cedole in scadenza