Rassegna Stampa assicurativa 7 dicembre 2021

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Non è stato rilevato che nel «richiamo di attenzione» sottoposto dalla Consob a consultazione pubblica sulla lista dei candidati al rinnovo degli organi deliberativi e di controllo di una società promossa dal consiglio di amministratore uscente non è stata aggiunta anche la questione del «prestito-titoli», sollevata da Franco Caltagirone, vice presidente delle Generali, insieme con l’altra problematica, a proposito della vicenda del Leone, all’attenzione, in questi giorni, di molti mass-media.
L’ingresso della famiglia Pesenti nell’azionariato porterà Bene Assicurazioni verso il mercato dei capitali. Lo spiega a MF-Milano Finanza Andrea Sabìa, il fondatore e amministratore delegato della compagnia che proprio quest’anno chiuderà il suo primo piano industriale quinquennale. Un business plan era stato messo a punto al momento del lancio della società, nel 2017, e gli obiettivi dei 100 milioni di euro di premi e delle 300 agenzie distributive sono stati tutti ampiamente superati
La raccolta di risparmio gestito mette la freccia a novembre e in alcuni casi è capace di superare gli afflussi netti totali messi a segno nel periodo dalle sgr quotate. È il caso ad esempio di Fineco: l’interesse degli investitori verso le soluzioni di asset management ha portato la banca guidata dall’ad e dg Alessandro Foti a mettere a segno nel mese una raccolta di gestito pari a 558 milioni di euro, per un totale da inizio anno di 6,5 miliardi (+84% annuo), a fronte di afflussi totali positivi per 479 milioni. Di riflesso i deflussi da 430 milioni sulla componente diretta confermerebbero la conversione in atto della liquidità verso la voce dell’asset management.
Tesla ha avviato un’indagine su Tesla a seguito della denuncia di un whistlerblower, secondo il quale la casa produttrice di auto elettriche non avrebbe messo adeguatamente al corrente i suoi azionisti e il pubblico circa i rischi d’incendio associati ai difetti del sistema di pannelli solari.

L’interdittiva ex dlgs 231/01 può scattare anche a carico della srl con un solo socio. La società personale, infatti, risulta distinta dalla mera impresa individuale: ha una propria soggettività e un patrimonio autonomo. E dunque la responsabilità dell’ente può configurarsi quando è impossibile distinguere l’interesse del primo da quello della persona fisica che lo governa: si tratta di un fattore che pesa pure più delle dimensioni e della struttura organizzativa dell’azienda. È quanto emerge dalla sentenza 45100/21, pubblicata il 6 dicembre dalla sesta sezione penale della Cassazione.
«La transizione all’elettrico va sostenuta ma non enfatizzata nascondendo i problemi: avere un parco mondiale di auto che non emettono Co2 non basta, bisogna anche utilizzare, per la ricarica, soltanto energia elettrica prodotta però da fonti rinnovabili cioè senza emissioni di Co2. Poi bisogna considerare che il parco auto mondiale è di un miliardo e 450 milioni di veicoli e la sostituzione completa con auto elettriche potrebbe avvenire presumibilmente solo verso la fine del secolo. Infatti anche se nel 2035 dovesse finire la vendita di auto tradizionali in Europa, resterebbe un enorme parco, in Europa e nel mondo, di auto circolanti ad alimentazione tradizionale da sostituire nei decenni successivi»: Gian Primo Quagliano è il presidente del Centro Studi Promotor, specializzato in analisi e ricerche di mercato nel settore automobilistico, e docente al dipartimento di Scienze statistiche dell’università di Bologna.
  • Allianz Partners assicura autisti e corrieri di Uber
Allianz Partners e Uber hanno siglato una partnership grazie alla quale la compagnia tedesca garantirà protezione e sicurezza ad autisti e corrieri autonomi che collaborano con Uber e Uber Eats in 23 paesi europei a partire dal 1° gennaio. Le coperture includono diversi indennizzi per mancato guadagno in caso di incidenti in viaggio, infortuni o ricoveri ospedalieri.

corsera

  • Fineco, raccolta in crescita
Nel mese di novembre la raccolta netta di Finecobank è stata positiva per 479 milioni portando il totale da inizio anno a 9,2 miliardi. Un anno fa la raccolta netta del gruppo guidato da Alessandro Foti (foto) era stata positiva per 610,7 milioni e per 7,7 miliardi negli 11 mesi.
  • Fineco, raccolta in crescita
Nel mese di novembre la raccolta netta di Finecobank è stata positiva per 479 milioni portando il totale da inizio anno a 9,2 miliardi. Un anno fa la raccolta netta del gruppo guidato da Alessandro Foti (foto) era stata positiva per 610,7 milioni e per 7,7 miliardi negli 11 mesi.

  • La telemedicina prova la svolta: pronto 1 miliardo per le Regioni

Handelsblatt

 

  • Allianz Leben mantiene stabili i tassi d’interesse sulle polizze vita
I clienti di Allianz Leben dovrebbero continuare ad avere la possibilità di assicurarsi un reddito aggiuntivo in età avanzata: Il tasso d’interesse sulle polizze di assicurazione vita e pensione rimane al 2,3%.