Rassegna Stampa assicurativa 22 dicembre 2021

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Chi circola per strada con un veicolo privo di una polizza Rc Auto obbligatoria per legge non merita di essere risarcito qualora dovesse subire un danno da altri. A stabilirlo è stata una storica sentenza emessa dal Tribunale di Napoli, dal giudice Barbara Tango (Micaela Ottomano l’avvocato) che potrebbe avere un impatto assai significativo sulle oltre 2,5 milioni di vetture che secondo le stime circolano oggi in Italia prive di una copertura Rc Auto (pari a circa il 6% del totale).
In Italia, le imprese familiari sono circa il 70% delle piccole imprese ed oltre il 65% delle aziende con fatturato superiore ai 20 milioni di euro. Considerando che il 30% delle imprese familiari è guidata da leader con un’età uguale o superiore ai settant’anni, il passaggio generazionale sarà un tema molto caldo nei prossimi anni.
I ricavi nel 2020 delle imprese italiane hanno subito rispetto all’anno precedente una contrazione del 3,8%, un calo minore rispetto al -4,1% fatto segnare tra il 2018 e il 2019. Nel 2020 sul 2019 l’ebitda è sceso di quasi il 10% così come il costo del lavoro (-9,3%). Discorso diverso per la liquidità delle imprese, che ha avuto un’impennata del 27,7%, e per la patrimonializzazione (+25% la crescita del patrimonio netto).
Bper tende la mano al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) per individuare una soluzione su Carige. Ieri sera il gruppo partecipato da Unipol (18,9%) è tornato a farsi sentire dopo la presentazione dell’offerta non vincolante sulla cassa genovese.
Salta il tetto Isee a 25 mila euro per la proroga del Superbonus 110% anche alle case unifamiliari. Una battaglia portata avanti da tutta la maggioranza e strappata nel pomeriggio di ieri, permettendo di sbloccare una volta per tutte l’iter della manovra in commissione. Già ieri i relatori Daniele Pesco (M5S), Vasco Errani (LeU) ed Erica Rivolta Lea, hanno quindi portato il testo in Aula al Senato dopo un circa un mese di stallo.

Giovinezza non fa rima con ricchezza, nel caso dei professionisti «in erba»: nel 2020, infatti, la media reddituale degli under30 supera (di poco) i 14.100 euro, mentre i colleghi nella fascia d’età 50-60 anni, assai più affermati nel mercato del lavoro, sfondano il «tetto» dei 50.000 euro. È uno dei temi «spinosi» affrontati dall’XI Rapporto dell’Adepp: gli associati sono saliti, in un anno, di oltre l’1% e, considerando nel novero non solamente i liberi professionisti «puri», ma l’insieme degli iscritti, che comprende anche 98.000 pensionati attivi e 560.000 fra parasubordinati, dipendenti e categorie similari, si arriva a 1,68 milioni di soggetti (+0,47%). Le altre cifre messe in risalto dal dossier, relative all’attività del comparto del 2020, la difficile annualità della diffusione del Covid-19, vanno dagli 11,1 miliardi di entrate contributive ai 600 milioni investiti nel welfare, dai 7,4 miliardi di prestazioni (ne son state distribuite in totale 626.000) ai 100 miliardi di patrimonio.
Con un emendamento alla Manovra, approvato in commissione bilancio del Senato, sono stati stanziati 30 mln di euro per il 2022 per l’Iva agevolata nella filiera avicola; la misura si aggiunge alle agevolazioni per 74,5 mln di euro già previste per la cessione di bovini e suini. Ma sono numerosi gli interventi a sostegno del primario, approvati nelle ultime ore a palazzo Madama.
Welfare integrativo rafforzato e aumenti medi mensili di 105 euro (per 13 mensilità) in busta paga per i 225 mila statali del comparto funzioni centrali. Con arretrati medi pari a circa 1.800 euro. In sede di contrattazione integrativa le p.a. potranno prevedere a favore dei dipendenti iniziative di sostegno al reddito (sussidi e rimborsi), aiuti all’istruzione dei figli, contributi a favore di attività culturali, prestiti a favore dei dipendenti in difficoltà e polizze sanitarie integrative del servizio sanitario nazionale. Gli aumenti andranno da 63 a 117 euro per 13 mensilità per i dipendenti di ministeri, agenzie fiscali ed enti pubblici non economici (in primis l’Inps).
Niente visto di asseverazione o visto di conformità per i lavori edilizi al di sotto dei 10 mila euro. Per il cambio caldaia o condizionatore e altri interventi che rientrano nell’edilizia libera sono esclusi, dunque, i controlli preventivi introdotti dal decreto legge antifrodi (dl 157/21). I prezzari individuati ai fini degli interventi di riqualificazione energetica restano applicabili anche per tutti gli altri bonus edilizi (sismabonus, anche al 110%, bonus ristrutturazioni, bonus facciate).
La crescita dell’insurtech in Italia sembra ripartita: quest’anno gli investimenti sono finora ammontati a 280 milioni di euro contro i 50 mln dell’intero 2020, con un incremento del 460%. Un trend confermato dai dati del quarto trimestre, che ha visto 140 milioni di euro di investimenti, nella scia del forte incremento riscontrato nei tre mesi precedenti che si erano chiusi a 80 milioni rispetto ai 60 mln di gennaio-giugno. I numeri emergono dall’Investment Index che Italian Insurtech Association ha realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Fintech e Insurtech del Politecnico di Milano.
  • Generali
Francesco Gaetano Caltagirone ha arrotondato la propria quota nel capitale della compagnia al 7,97%. Il patto di consultazione con Leonardo Del Vecchio e Fondazione Crt è salito al 15,80%.

corsera

  • Agrigento, incendio in casa. Perde la vita una bimba di 2 anni
Una bimba di due anni, Ginevra Gioia Manganelli, è morta ieri nell’incendio che si è sviluppato, probabilmente per un corto circuito, in un’abitazione a Palma di Montechiaro, un paese a circa trenta chilometri da Agrigento. È stata la mamma a lanciare l’allarme ai vigili del fuoco, dicendo che la piccola era rimasta all’interno dell’appartamento. Quando è divampato l’incendio Ginevra stava dormendo al primo piano, mentre i genitori si trovavano al pianterreno. La coppia ha cercato di raggiungere la figlioletta, ma le fiamme erano ormai alte e ogni tentativo è stato inutile.

  • Il condominio non risponde dei furti nel parcheggio
La Corte di appello di Roma con sentenza 8274 del 14 dicembre 2021 definisce il caso del furto di autovetture perpetrato da terzi all’interno del parcheggio condominiale, al fine di rispondere alla domanda di chi fosse la responsabilità patrimoniale. Due partecipanti ad un condominio, composto di cinque edifici e protetto da un muro di cinta, con un solo varco di accesso, in prossimità della guardiola del portiere, dotato di un cancello con chiusura elettromagnetica avevano parcheggiato le loro auto all’interno del condominio, il cui accesso alle singole palazzine era pure protetto da un cancello.
  • Pir alternativi, proroga per gli investimenti Tetto del bonus al 10%
Estesi i benefici fiscali per i Piani individuali di risparmio a lungo termine “alternativi”, agevolazioni introdotte con la legge di bilancio 2021 su uno strumento previsto dal decreto Rilancio nel 2020. La misura attualmente in vigore prevede un credito d’imposta per i Pir costituiti dal 1° gennaio 2021 per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2021. Ora con un emendamento alla manovra approvato dalla commissione Bilancio del Senato viene esteso il termine per effettuare gli investimenti al 31 dicembre 2022. Il correttivo è stato riformulato prevedendo che il credito d’imposta non ecceda il 10% (e non più il 20%) delle somme investite e che sia utilizzabile non più in 10 ma in 15 anni.
  • Ape sociale, diventa più agevole l’accesso per edili e ceramisti
Scende da 36 a 32 anni la soglia contributiva per l’accesso all’Anticipo pensionistico sociale, con 63 anni d’età, dei lavoratori del settore edile. È questa la soluzione adottata da governo e maggioranza, con un emendamento “riformulato” alla manovra che è stato approvato dalla Commissione Bilancio del Senato, di fronte al pressing di molte forze politiche che chiedevano di abbassare il requisito legato ai versamenti a 30 anni, come per altro indicato dalla Commissione tecnica sui lavori gravosi, presieduta da Cesare Damiano. Sempre nell’ambito del restyling della legge di bilancio è stato previsto anche l’inserimento della mansione di ceramista nel bacino delle categorie di lavori usuranti che possono utilizzare l’Ape sociale.
  • Nelle Casse più pensionati attivi Redditi reali in calo rispetto al 2005

  • Trattative ad alta tensione tra assicuratori e aziende
Gli specialisti delle grandi aziende criticano gli assicuratori per non averli coperti adeguatamente pur aumentando le tariffe. Tensione all’apice al momento del rinnovo dei contratti

Handelsblatt

 

  • La previdenza privata sovvenzionata dallo Stato: l’esperto chiede la fine della rendita obbligatoria
I bassi tassi d’interesse e l’aumento dell’inflazione stanno rendendo molti prodotti di previdenza per la vecchiaia sempre meno attraenti. Carsten Zielke chiede l’abolizione della rendita vitalizia obbligatoria.
  • HDI considera l’espansione nel sud-est asiatico
L’assicuratore di Hannover sta considerando l’espansione in Thailandia, Malesia, Indonesia e Filippine. La strategia di crescita si basa su diversi pilastri.