HDI Global SE 4.0 . Cos’è cambiato nel corso dell’ultimo biennio e come la branch italiana ha integrato l’attività di Market Management & Sales nei nuovi processi strategici?

Notizia sponsorizzata

Flavia Grilli, Head of Market Management & Sales di HDI Global SE, ci racconta del cambiamento in atto.

Flavia Grilli è Head of Market Management di HDI Global SE Italia dallo scorso giugno. Flavia acquisisce la responsabilità del Dipartimento in un periodo di intensa trasformazione di gruppo e di branch, dal punto di vista di  strategico, culturale con un particolare focus sulla digitalizzazione, in un’ottica 4.0.

Flavia ha maturato un’esperienza ventennale nell’ambito della gestione del ramo Marine portando con se una profonda conoscenza del mercato assicurativo italiano, diventando dunque il focal point di tutti gli intermediari con l’ownership dello sviluppo del new business su tutto il territorio italiano. 

“Ho accolto con piacere la nuova sfida e sono certa  di poter contribuire positivamente al successo di Hdi Global Italia come brand fortemente client oriented e punto di riferimento per il mercato broker. Il nostro focus è quello di applicare la strategia del progetto 4.0 puntando sull’innovazione e facendo tesoro dei nostri punti di forza quali il servizio e l’elevato livello di tecnicismo dei nostri esperti. L’obiettivo non sarà dunque quello di diventare una prima scelta ma, diventare la scelta giusta”!        

Flavia Grilli | Dicembre 2021              

Flavia.grilli@hdi.global   

Il biennio che ci stiamo lasciando alle spalle ha significato molto a livello di “improvement” strategico, questo per gruppo Talanx ma anche ed, ovviamente, per HDI Global SE ( Industrial Lines insurance).

Dalla metà del 2020 è nata la strategia aziendale HDI Global 4.0 – nota anche come Strategy House – il cui obiettivo è gettare le basi per un modello di business di successo sostenibile. La strategia “HDI Global 4.0” si compone di cinque pilastri e si struttura sulla doppia base di “Gestione dei talenti” e “Trasformazione digitale”.

Nel contesto storico in cui l’attuale pandemia ci ha confinato diventa di fondamentale importanza “modellare” la strategia di gruppo sulle necessità di un mercato in vorticoso cambiamento e sempre più digitalizzato; è proprio questo, dunque, il contesto in cui si inserisce l’attività del Market Management & Sales, quale vero e proprio business facilitator, nonché mezzo di ascolto e supporto a tutte le necessità dei partner.

Rivedendo dunque l’approccio al mercato nell’ottica della trasformazione, abbiamo creato una Unit dedicata allo sviluppo del business in una modalità differente. Questo poiché la relazione con il mercato di una compagnia prettamente dedicata al corporate necessitava di un supporto manageriale basato su modalità tailor made e tecniche, proprio perché le quantità operative in gestione risultano essere minori numericamente, ma di rilevanza decisamente importante, rispetto al mercato retail. A questo approccio “tradizionalmente umano” va unito, come anticipato in pocanzi, una forte propensione all’insurtech, e dunque alla digitalizzazione, quale mezzo per rendere sempre più efficaci i processi di quotazione che, purtroppo, in ambito corporate non trovano sempre applicabilità (proprio per la singolarità dei clienti in gestione).

La strategia di digitalizzazione comprende sei pilastri. Di questi, quattro pilastri hanno un impatto diretto sulle funzioni principali del modello di business HDI. L’obiettivo generale della strategia di digitalizzazione è il miglior supporto possibile e l’implementazione degli obiettivi di business attraverso l’IT.  Definendo quindi la direzione strategica per il panorama IT  – Business Development di HDI Global per i prossimi tre-cinque anni.

Ed è proprio in questo ultimo anno che la branch italiana di HDI si è distinta nell’ ambito (o pilastro) dell’ “Engage customers & partners” nell’area business, attraverso la progettazione e sviluppo del Tool per la linea Group Accident, chiamato“Instanda”, strutturato al fine di ridurre il time to market, ottenendo un prodotto immediato e personalizzato a seconda delle esigenze del broker.

L’impatto che vogliamo generare nei nostri interlocutori è quello di trovarsi di fronte ad una realtà “rinnovata” con un approccio molto più essenziale e pratico, basato costantemente sulle necessità del cliente o del partner ed in continuo aggiornamento rispetto alle richieste del mercato di riferimento.

All’interno della Unit troviamo l’area “Marketing & Communication” che completa l’attività di Market management & Sales attraverso l’impegno volto al miglioramento della  brand awareness, al posizionamento del marchio, alla digital visibility ed alla lead generation management nonché ad un’importante attività di formazione ed eventi dedicata ai partner (progetto Lab Italy).

Su questi punti intendiamo sviluppare una customer experience  costituita da differenti touchpoint in modo che l’interlocutore  possa entrare in contatto con la nostra realtà attraverso diversi canali, sicuramente con una visione più definita dell’offerta della compagnia, degli appetiti di rischio e le novità interne al gruppo ma, soprattutto, in linea con la nostra vision: “Pioneering value driven insurance solutions globally”.

Con questo scopo è stato strutturato un importate piano editoriale che passa dalla parte online (Linkedin, website, webinar) alla parte offline (eventi in presenza, meeting di allineamento, testate di settore) in maniera strutturata, al fine  di offrire punti di contatto in linea con le esigenze di ogni partner o cliente.

Con il concetto di digital visibility ci poniamo l’obiettivo di garantire ai nostri utenti contenuti di alto valore, nonché gli strumenti e il know-how necessari per interagire con i nostri clienti, rendendoci disponibili attraverso il loro canale preferito, inclusi social media e siti web. E’ del resto assolutamente corretto e, soprattutto in questo periodo storico, usare la comunicazione e la visibilità digitale come asset vincente; infatti considerando la matrice immateriale dei prodotti assicurativi, solo attraverso una coerente e costante comunicazione possiamo renderli riconoscibili e distinguibili (brand identity).

Fondamentale ed  in ottica di cambiamento culturale sarà una comunicazione trasparente ed efficace in grado di stabilire un legame di fiducia ed un’ idea di solidità con l’utente finale (attraverso anche una propensione al confronto). Tutto questo con il fine di migliorare in continuità la nostra brand reputation facendo leva sui nostri valori aziendali #together #ownership #performace, attraverso i quali ci impegniamo giornalmente al fine del raggiungimento dei nostri obiettivi.

In tutto questo diventa di fondamentale importanza la conoscenza del team in quanto le aziende vengono percepite dagli utenti come “persone”, soprattutto nell’era social. L’attività dunque non potrà prescindere da una comunicazione mirata alla conoscenza della maggior parte dei membri di HDI Global Italia, alle iniziative interne all’azienda e dalle politiche interne (ex. sviluppo o sostenibilità). Tutto ciò in un’ottica di costruzione reputazionale.

Per concludere possiamo sottolineare quanto il mondo assicurativo stia attraversando un’ era decisamente disruptive e quanto il cambiamento sia di fondamentale importanza, investendo sull’innovazione ed offrendo servizi sempre più vicini al cliente finale (che grazie all’insurtech abbiamo modo di conoscere maggiormente). Noi di HDI Global stiamo cavalcando adesso l’onda del cambiamento che, diventa effettivo giorno dopo giorno, andando verso un approccio sempre  più customer-centric e riuscendo a definire quasi perfettamente le necessità di ogni singolo partner o cliente.

Follow us on linkedin https://www.linkedin.com/company/hdiglobal-se/mycompany/

Flavia Grilli
Erica Torre