Le verifiche Ivass

Gli intermediari nel 2021. Le nuove disposizione dell’Ivass in pillole

a cura di Enzo Furgiuele

Tra pochi mesi entreranno in vigore le nuove normative emanate dall’Ivass, a seguito della pubblicazione, avvenuta il 4 agosto 2020, del Provvedimento 97 e del Regolamento 45.

L’aggiornamento professionale – obbligatorio – che gli intermediari dovranno fare entro il 31 marzo per conoscere le nuove disposizioni regolamentari, potrebbe essere l’occasione per alcuni approfondimenti e per verificare se le procedure attuate nella distribuzione assicurativa sono o meno conformi ai dettati normativi.

Ritengo che sia necessario questo passaggio in quanto l’Ivass ha predisposto nuove modalità di indagine per verificare la conformità normativa dei comportamenti degli intermediari.

L’intento dichiarato naturalmente è una più ampia tutela dell’assicurato.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

violazione

 

Leggi anche le precedenti pillole:

  1. Gli accordi di collaborazione tra intermediari
  2. Nuovo requisito per l’accesso all’attività di distribuzione assicurativa
  3. Le nuove disposizioni Ivass in pillole: eliminato l’adempimento relativo alla comunicazione di vigenza della RC professionale

  4. Provvedimento Ivass 97/2020: Le nuove modalità di informativa precontrattuale

  5. Provvedimento 97/2020: valutazione delle richieste ed esigenze del contraente

  6. Il “principio della rilevanza” della violazione nel procedimento sanzionatorio