GlobalData: l’assicurazione sanitaria e infortuni in Asia-Pacifico raggiungerà 240,1 mld $ nel 2023

Secondo GlobalData, i premi infortuni e malattia nella regione Asia-Pacifico dovrebbe crescere da 157,6 miliardi di dollari nel 2019 a 240,1 miliardi di dollari nel 2023.

Il report di GlobalData, “Global Personal Infident and Health Insurance Market to 2023“, rivela che le assicurazioni infortuni personali e malattia in Asia-Pacifico dovrebbero crescere a un tasso di crescita annuo composto (CAGR) dell’11,1% nel periodo 2019-2023, sostenuto da una popolazione di classe media in espansione con un crescente reddito disponibile.

Manisha Varma, analista assicurativo di GlobalData, commenta: “La disparità degli standard di erogazione della sanità tra i mercati sviluppati e quelli emergenti della regione ha accelerato la domanda di assicurazioni private negli ultimi cinque anni, con un CAGR del 15,5%. Il miglioramento del tenore di vita, l’inflazione medica, l’espansione dell’assistenza sanitaria privata e l’ingresso di assicuratori stranieri sono alcuni dei fattori che contribuiscono alla crescita”.

La pandemia COVID-19 ha ulteriormente evidenziato la necessità di un’assicurazione sanitaria, in particolare nei mercati emergenti, in quanto le istituzioni sanitarie pubbliche hanno dovuto far fronte a un’impennata della domanda, costringendo gli individui a rivolgersi ad assicurazioni private per cure più rapide. In India, la pandemia ha portato alla consapevolezza e all’introduzione di nuovi prodotti che hanno aiutato l’assicurazione sanitaria al dettaglio a registrare una crescita del 43% su base annua a giugno 2020.

“Negli ultimi cinque anni, la digitalizzazione e il lancio di prodotti assicurativi specifici per le malattie hanno aiutato gli assicuratori ad ampliare la proposta di valore. Nel 2018, l’assicuratore cinese Ping An Life ha lanciato il prodotto assicurativo per malattie critiche Fu Man Fen, rivolto ad adulti e clienti di fascia alta. Con lo scoppio della pandemia, gli assicuratori in India sono stati indirizzati dal regolatore a fornire polizze standard specifiche COVID-19 – Corona Kavach, un piano obbligatorio basato sull’indennizzo; e Corona Rakshak, un piano opzionale a premio unico che offre un beneficio forfettario”, ha continuato.

Le principali iniziative di digitalizzazione nella regione includono l’uso di gadget indossabili nel processo di sottoscrizione e il servizio di consulenza medica basato su app. I dispositivi indossabili consentono agli assicuratori di accedere ai dati biometrici e di attività dettagliati degli assicurati, consentendo agli assicuratori di migliorare l’accuratezza della sottoscrizione, prevenire i sinistri e aumentare il coinvolgimento dei clienti.

La pandemia ha dato un ulteriore impulso all’utilizzo della consultazione online come strumento di distanziamento sociale delle visite fisiche limitate ai centri sanitari, che si sta affermando come una caratteristica sempre più integrante delle polizze sanitarie. Nel gennaio 2020, il numero di nuovi utenti della piattaforma digitale cinese di consultazione sanitaria Ping An Good Doctor è aumentato di quasi il 900%. La piattaforma di telemedicina MyDoc, con sede a Singapore, ha registrato un aumento del 60% degli utenti attivi a febbraio.

GlobalData prevede che il comparto vedrà importanti sviluppi con l’aumento delle coperture infortuni a breve termine, delle malattie critiche e dei prodotti specifici per le malattie. Inoltre, i mercati emergenti del ceto medio tecnologicamente avanzati e l’invecchiamento della popolazione nei mercati maturi sosterranno la crescita del business nei prossimi anni.

Asia-Pacifico