Eiopa avvia indagine su sottoscrizioni e tariffe delle polizze danni alla luce dei cambiamenti climatici

Eiopa vuole aprire il dibattito sulla sottoscrizione e sulla tariffazione nei rami danni di fronte alle sfide del cambiamento climatico, a causa dei nuovi rischi associati alle attuali pratiche di sottoscrizione nei rami danni. In particolare, l’obiettivo è quello di garantire che i prodotti assicurativi siano accessibili nel contesto del cambiamento climatico.

L’autorità ricorda che gli assicuratori danni tendono a non includere i rischi legati al clima nella loro metodologia di determinazione del prezzo, ma avverte che si prevede un aumento delle perdite legate al clima, “il che significa che è probabile che i premi aumentino e c’è il rischio che la copertura assicurativa diventi inaccessibile o non disponibile per gli assicurati”. In questo senso, si aspetta che il settore affronti questo potenziale deficit di protezione “non solo trasferendo e mettendo in comune il rischio, ma anche implementando il concetto di sottoscrizione d’impatto”.

Eiopa sottolinea inoltre che i riassicuratori possono contribuire a “incoraggiare gli assicurati a mitigare i rischi assicurati attraverso la determinazione del prezzo basato sul rischio e le condizioni contrattuali” e attraverso misure nella loro strategia di sottoscrizione.

Il termine ultimo per partecipare al sondaggio è il 26 febbraio. Il documento è disponibile a questo link.

Eiopa