Responsabilità e termini di decadenza

IL FATTO

Autore: Michele Borsoi
ASSINEWS 314 – dicembre  2019

Premessa

Quante volte avete sentito dire che trascorsi i 10 anni dal compimento dell’opera decade ogni responsabilità del costruttore per rovina o grave difetto della costruzione? Ne siete davvero convinti? Andiamo con ordine e seguiamo l’iter di questa vicenda.

Il fatto

L’amministratore di un condominio conviene in giudizio per chiedere il risarcimento dei danni, a un’impresa di costruzioni a seguito del cedimento e del crollo di una parte del muro di recinzione, adducendo una responsabilità dell’impresa esecutrice per il crollo dovuto ad un difetto di realizzazione.

Le ragioni dell’impresa

L’impresa di costruzioni eccepisce però la prescrizione dell’azione avanzata dal condominio, in quanto sono oramai trascorsi 12 anni dalla data di collaudo e di consegna dell’opera ed è quindi da considerarsi decorso il termine decennale ammesso dall’articolo 1669 del codice civile.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati