RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 14/12/2019

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

Bpm Vita Multiscelta 2 è un contratto di assicurazione multiramo a premi ricorrenti, con prestazione aggiuntiva in caso di decesso dell’assicurato. L’obiettivo dichiarato è di incrementare il capitale conferito dal sottoscrittore sulla base di differenti combinazioni d’investimento scelte dal contraente stesso, dove i sottostanti finanziari sono rappresentati da uno o più (fino a nove) fondi interni affiancati da una gestione separata finalizzata a dare stabilità ai rendimenti.
Groupama Dimensione Multivalore Target è un contratto multiramo sulla vita con partecipazione agli utili e di tipo unit linked a premio unico. Il prodotto prevede quattro opzioni di investimento prefissate, in cui l’investimento del premio unico ed eventuali premi aggiuntivi, al netto dei costi, viene ripartito tra il fondo interno ValorePiù Quota Medium Classe B, il cui valore dipende dalle fluttuazioni del valore delle attività finanziarie sottostanti, e la gestione separata ValorePiù.
La Francia in questo momento è luogo di duri scontri per la riforma delle pensioni che il presidente Emmanuel Macron vuole introdurre. Il progetto di legge è duramente contestato da sindacati e lavoratori, ma il primo ministro Edouard Philippe ha intenzione di farlo approvare in tempi brevi per portarlo in Parlamento alla fine di febbraio. Sarà una revisione dell’intero impianto normativo che punta a introdurre criteri di equità. L’età pensionabile resterà invariata a 62 anni, «un principio di libertà a cui vogliamo restare fedeli», ha detto Philippe. Ma «dobbiamo invitare i francesi a lavorare più a lungo». Il premier poi ha parlato di un’aliquota supplementare per i redditi superiori a 120 mila euro come misura di solidarietà sociale. «I nostri figli e i nostri nipoti non dovranno finanziare il deficit che abbiamo creato». E ha annunciato che con la riforma del sistema pensionistico, duramente criticato con gli scioperi degli ultimi giorni, «garantiremo una pensione minima di 1.000 euro al mese». «Una conquista sociale», ha aggiunto Philippe presentando il progetto di riforma sottolineando che i part-time «non saranno penalizzati» da questa scelta.
Anche nella finanza il verde è di moda. Non c’è società quotata, fondo o gestore di risparmi che non cerchi in qualche modo di intercettare l’esigenza di sostenibilità e di lotta al cambiamento climatico. Nonché di catturare i relativi investimenti, pubblici e privati. Da un lato infatti i governi mondiali dovranno spendere 7 mila miliardi di dollari l’anno (stima Ocse) per raggiungere l’obiettivo minimo dell’Accordo di Parigi di contenere il riscaldamento globale sotto i due gradi centigradi. Dall’altro gli investitori si mostrano sempre più propensi a dirottare risorse – 30 mila miliardi al 2018 – verso società rispettose dei criteri Esg (environmental, social, governance). Con un’attenzione particolare al primo parametro: l’ambiente. Secondo uno studio di Bnp Paribas  sui risparmiatori europei, gli italiani sono i più sensibili al tema. Benché solo il 7% dichiari di avere in portafoglio investimenti socialmente responsabili, l’80% si è detto intenzionato a effettuarne.
  • Zurich Italia si rafforza con Roveda
Zurich Italia, guidata dal country ceo Alessandro Castellano, rafforza il proprio executive team annunciando l’ingresso di Massimiliano Roveda nel ruolo di head of commercial insurance. Roveda porta nel gruppo assicurativo circa 17 anni di esperienza nel settore assicurativo avendo ricoperto una serie di posizioni di crescente importanza a livello globale, in particolare dalla piazza di Londra. Entra infatti a far parte del gruppo Zurich provenendo da Aon, dove è approdato nel 2006 ricoprendo le cariche di managing director e chief broking officer, con responsabilità della divisione International Property. In precedenza, aveva lavorato negli uffici Willis, sempre a Londra. Roveda prende dunque la responsabilità di sviluppare il business di Zurich nel settore assicurativo italiano, dove è presente dal 1902, affiancando grandi aziende e clienti di fascia media in tutte le fasi della gestione del rischio.
  • B. Generali più sostenibile
Rating Standard Ethics migliorato per B.Generali. La società, parte dello Se Italian Banks Index e dello Se Italian IndexStandard, ha visto la sua classe di merito creditizio passare ad «EE» dal precedente «EE-». Tra le ragioni, il fatto che la rendicontazione Esg è allineata alle buone pratiche europee con apprezzabili riferimenti alle strategie di sostenibilità internazionali. Come si legge in una nota, le policy dell’istituto guidato da Gian Maria Mossa policy appaiono allineate a gran parte delle strategie internazionali che riguardano la sostenibilità e in generale avanzate in ambiti come l’agenda ambientale, la condivisione delle informazioni con il mercato e il dialogo con gli investitori, la gestione delle risorse umane, il welfare aziendale, la parità di genere negli organi apicali, la prevenzione di illeciti, la gestione dei rischi e il sistema dei controlli, la dematerializzazione e la finanza Esg.  (

Fatca, l’Unione europea in soccorso per cittadini Ue con doppia cittadinanza Usa. Il rischio è il congelamento dei loro conti bancari per non aver presentato la dichiarazione dei redditi. In una lettera al segretario del Tesoro americano, Steve Mnuchin, il Consiglio dell’Ue ha invitato gli Stati Uniti a chiarire le regole che riguardano i cosiddetti «americani accidentali», che hanno lasciato gli Stati Uniti quando erano ancora in fasce e, forse, non si sono mai resi conto di dover versare le tasse al fisco Usa.

Repubblica_logo

  • Tromba d’aria su una palestra a Lauria Crolla il tetto: 8 feriti, grave una donna
Una donna di 28 anni in gravi condizioni e altre sette persone ferite a causa del crollo di un tetto, ieri in serata a Lauria, in provincia di Potenza. La bufera di vento ha divelto il tetto del PalaAlberti, dove gioca la locale squadra di A2 di volley e alcuni pannelli fotovoltaici sono stati scaraventati sul capannone vicino, adibito a palestra privata. Le persone che si stavano allenando sono state colpite dai detriti: la donna ha un trauma cranico e difficoltà respiratorie d è stata intubata e stabilizzata al presidio ospedaliero San Carlo di Lagonegro per essere poi trasferita a Potenza. Un ragazzo ha perso un occhio, non sono preoccupanti le condizioni degli altri feriti. Il sindaco di Lauria, Angelo Lamboglia, ha riferito che nel paese di circa 13mila abitanti vicino al Parco del Pollino si registrano numerosi danni per il maltempo, con alberi crollati e tetti scoperchiati. Il maltempo ieri ha causato numerosi danni soprattutto al Centro e Sud Italia. Dal tardo pomeriggio, sulla linea dell’alta velocità Roma-Firenze la caduta di un cavo elettrico sulla linea di alimentazione dei treni ha provocato disagi e ritardi fino a tre ore. Un Frecciarossa è rimasto bloccato al buio per ore e ci sono state scene di panico.

  • Allarme Crif sui furti d’identità e sulle frodi
Vendeva piscine online a sua insaputa, il signor F.F. di Bergamo. E alcuni suoi clienti erano persino piuttosto seccati con lui. Le piscine acquistate non venivano consegnate e costoro minacciavano di rivolgersi ai Carabinieri. Di F.F. online si trovava ogni dettaglio: carta d’identità, numero di cellulare, mail. Solo che lui di piscine non sapeva nulla. Vendeva elettrodomestici usando l’account eBay di G.C. di Terni.Vi accedeva grazie a una password trafugata. Gli acquirenti visualizzavano la merce e la compravano convinti di essere in contatto con l’ignaro ternano. Ovviamente non la ricevevano. L.O. bresciano, viene contattato da una società di recupero crediti incaricata di incassare le rate da lui non pagate di alcuni finanziamenti accesi per l’acquisto di un maxitelevisore in realtà mai comprato. Chiede di visionare la pratica e scopre che il finanziamento era stato acceso con carta d’identità e busta paga falsificate. C.S. di Montichiari (Brescia) decide di acquistare una casa. Si rivolge alla banca per accendere un mutuo. La Banca respinge la richiesta. Motivo: C.S. era segnalato nei sistemi come insolvente: non aveva pagato un prestito per l’acquisto di un’auto. Anche qui documenti e busta paga erano falsi.