Polizze W&I

GIURISPRUDENZA

Nelle operazioni di M&A la copertura è a 360°

Autore: Paolo Scarduelli e Fabrizio Alimandi
ASSINEWS 314 – dicembre  2019

È sempre più diffuso l’utilizzo nel mercato italiano delle polizze W&I (“Warranty & Indemnity”) utili a coprire il rischio di violazione delle garanzie previste nei c.d. “SPA” (sale and purchase agreement). A questi prodotti se ne stanno aggiungendo altri, sempre più innovativi, in grado di far fronte a tutte le esigenze di copertura di rischi legati ad operazioni straordinarie.

Le polizze W&I rappresentano uno strumento relativamente nuovo per l’ordinamento italiano, ma ampiamente utilizzato nel mondo anglosassone, utile per gestire i rischi derivanti dalla violazione di quanto pattuito contrattualmente tra il venditore e l’acquirente in relazione ad operazioni straordinarie. In sostanza, si tratta di prodotti assicurativi che possono tutelare entrambe le parti (l’acquirente e il venditore) dalle perdite derivanti da violazione degli accordi, delle garanzie e indennità previste nello SPA.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati