Pir, le regole ingranano la marcia indietro e all’orizzonte c’è la risalita della raccolta

È in arrivo una nuova versione, la terza nel breve spazio di tre anni, della normativa che regolamenta i Pir – i piani individuali di risparmio è contenuta in un emendamento al Decreto Legge 124/2019 collegato alla Legge di Bilancio, approvato all’unanimità dalla Commissione Finanze della Camera. Nati sul finire del 2016 con l’intento di favorire l’investimento nelle imprese italiane, i piani di risparmio a lungo termine hanno conosciuto un immediato successo grazie soprattutto ai benefici fiscali di cui godono.


Fonte:aflogo_mini