Il mantra Internazionalità e innovazione

L’INTERVISTA

Intervista a Marco Dalle Vacche General Manager Italia e Area Mediterranea

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 314 – dicembre  2019

Momento di riflessione su un periodo della storia dell’assicurazione nel nostro Paese. E ci soffermiamo nel considerare gli anni della ripresa dopo i disastri della seconda guerra mondiale. In Italia, in quegli anni difficili, pur essendo attive sul mercato due compagnie che avevano le stimmate della dimensione multinazionale, non c’era chi fosse in grado di avere la capacità di supportare programmi paneuropei e multinazionali.

Si dovette aspettare il 1949, quando iniziò a operare l’American International Underwriters, che – accanto al motivo primario di rispondere alle esigenze dell’imprenditoria nordamericana che stabiliva la propria realtà in Italia – faceva fronte anche alle richieste di coperture innovative per le aziende e le istituzioni nazionali. Sono passati settant’anni da allora.

AIG celebra la sua presenza in Italia, nello stesso anno in cui la capogruppo statunitense festeggia i cento anni di attività nel mondo. Un passo, per chi scrive, obbligatorio dedicare a Marco Dalle Vacche, numero uno di AIG in Italia, una intervista.

Assinews: La casa madre AIG compie dunque quest’anno 100 anni di attività e di presenza a livello mondiale. Va detto che tutto è iniziato con la visione di un solo uomo: Cornelius Vander Starr, che nel 1919 aprì un ufficio (C.V. Starr & Co.) che si occupava di assicurazioni e investimenti nella lontana Shangai. Presto si sarebbe affermata nel mondo, con il logo AIG (American International Underwriters), come la più grande compagnia del pianeta. Cornelius Vander Starr fu letteralmente un pioniere del “nuovo mondo”, portatore di idee innovative e vincenti. In che cosa, oggi, AIG è da considerare ancora “pioniera”?

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati