Gli “esperti di veicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico” – E.V.E.® – ora sono certificati

Federperiti – Federazione Italiana tra le Associazioni di Periti Assicurativi e Danni aderente a Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e alla FIEA, Federazione Internazionale degli Esperti di Automobiliha recentemente ottenuto la certificazione di schema per una nuova figura professionale del motorismo storico: gli E.V.E.®, esperti di veicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico.

Il processo per la certificazione è avvenuto con la collaborazione di AICQ Sicev, secondo procedura in sintonia con la direttiva europea cui ACCREDIA fa riferimento.

Il ruolo degli E.V.E.® – esperti di veicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico – diventa più che mai rilevante in un mercato in fermento, quale quello delle auto d’epoca, che nell’ultimo decennio ha registrato una crescita considerevole. Gli E.V.E.®, infatti, si occupano di stime di valore e di perizie tecniche sui danni secondo metodi scientifici e validati in un mercato non regolamentato, a beneficio dei proprietari, degli acquirenti e delle stesse compagnie di assicurazione. Inoltre, forniscono consulenza peritale sui lavori di restauro e interventi atti a verificare l’autenticità e storicità dei veicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico (ai sensi e per gli effetti dell’art. 60 del Codice della Strada vigente), non in sovrapposizione alla validazione di interesse storico per l’iscrizione negli appositi Registri.

La qualifica certificata di E.V.E.® – particolarmente indicata per i periti assicurativi, i collezionisti e gli appassionati di veicoli d’epoca, ma anche per i commercianti, gli intermediari e coloro che si occupano di restauro – consente di diventare “esperti in veicoli d’epoca” a livello base oppure “esperti specializzati in veicoli d’epoca per marca e modello”; inoltre consente di essere iscritti nell’apposito Registro professionale, disponibile e consultabile sia sul sito dell’ente certificatore AICQ Sicev che su quello di ACCREDIA.

«Oggi il mercato delle vetture d’epoca e amatoriali è contraddistinto dall’anarchia assoluta nella quale si confondono esperti e saccenti. Federperiti ha dato vita alla prima scuola in Europa per formare dei veri esperti sia a livello danni (riservato ai periti assicurativi) che agli aspetti commerciali (aperto a tutti). Niente più improvvisazione, frutto anche di passioni profonde e coinvolgenti, ma preparazione scientifica affiancati da veri esperti.» – ha dichiarato il Presidente di Federperiti Filippo Zaffarana, che ha continuato – «Questa iniziativa porterà i partecipanti ad ottenere non un semplice attestato di frequenza, ma la certificazione della qualifica rilasciata da un Ente pubblico come ACCREDIA, che sovrintende a tutto il processo formativo e all’esame finale. Una nuova opportunità di lavoro che può unirsi alla passione».

Per ottenere la certificazione occorre frequentare un percorso formativo con esame finale e, in presenza dei requisiti previsti dal regolamento, è possibile chiedere l’ammissione diretta agli esami. Il regolamento per la certificazione degli esperti EVE® e tutte le informazioni utili sono consultabili su www.aicqsicev.it nella sezione dedicata agli schemi di certificazione per figure professionali.

veicoli d'epoca