Genertel si allea con Igea Banca

di Anna Messia

Genertel si allea con il gruppo bancario Igea. La compagnia diretta di Generali Italia sarà partner bancassicurativo esclusivo dell’istituto guidato da Francesco Maiolini. Si parte con le polizze vita per estendere poi l’accordo anche a quelle danni che saranno distribuite tramite la rete commerciale del gruppo bancario. Una presenza che è cresciuta dopo che, a marzo scorso, c’è stata l’interazione tra Igea Banca e la Banca del Fucino, con la nascita del gruppo bancario Igea. In gruppo oggi offre servizi tramite le 36 filiali di Banca del Fucino e con Igea Digital Bank, con la piattaforma digitale che si rivolge in particolare alle imprese micro e piccole e ai professionisti con partite Iva. «Con questo accordo confermiamo il nostro impegno di espansione nel settore della bancassicurazione, come motore di partnership in coerenza con il piano strategico di Generali Country Italia», ha dichiarato Maurizio Pescarini, da settembre amministratore delegato e direttore generale di Genertel e di GenertelLife, dopo essere stato a capo di Generali in Turchia. «Siamo in particolare focalizzati sulla creazione di ecosistemi e partnership dedicati a istituzioni finanziarie e banche con forte legame sul territorio in cui operano», ha aggiunto.
Per il gruppo Generali, l’attenzione alla bancassicurazione, rappresenta un parziale cambio di strategia rispetto agli anni passati. Ad agosto c’è stata anche la firma di un altro accordo importante: quello siglato per la distribuzione digitale con CheBanca!, del gruppo Mediobanca, insieme all’insurtech Yolo. Anche quella siglata tramite Genertel che rappresenta il braccio operativo del gruppo per la definizione di nuovi accordi. Tra i partner della compagnia diretta ci sono per esempio Cassa di Ravenna e la Banca di Piacenza. La nuova mossa con il gruppo bancario Igea rappresenta quindi una nuova mossa in questa direzione. Genertel, fondata nel 1994, occupa oggi una posizione di leadership in Italia nel mercato dell’assicurazione diretta con una raccolta 2018 che ha superato i 4,4 miliardi di euro. «Mediante questo importante accordo potremo offrire soluzioni competitive a tutta la clientela di Banca del Fucino e di Banca Igea», ha sottolineato Maiolini, «aggiungendo che le polizze saranno distribuite tramite la rete del gruppo presente in cinque regioni e nei nostri centri private». (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf