In Generali uno su tre diventa azionista

di Anna Messia

Oltre un terzo dei dipendenti Generali ha aderito a We Share, il piano di azionariato per i dipendenti che il gruppo assicurativo triestino ha approvato a maggio per promuovere il raggiungimento degli obiettivi strategici del piano in una cultura di partecipazione dei dipendenti alla creazione di valore sostenibile del gruppo. Il primo piano di questo tipo, con durata triennale, lanciato nella storia del Leone che prevede l’opportunità di acquistare azioni di assicurazioni Generali a condizioni agevolate, assegnando, in caso di apprezzamento del valore dell’azione, azioni gratuite definite in proporzione al numero di azioni acquistate e ai dividendi distribuiti. Un piano che ha come destinatari i dipendenti in tutto il mondo a eccezione dei ruoli executive appartenenti al group management committee e al global leadership group. Il periodo di adesione al piano è durato tre settimane in ottobre raggiungendo un tasso di partecipazione a livello globale superiore al 35% con l’adesione di 21 mila partecipanti distribuiti in 31 Paesi. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf