Cattolica cede Cattolica Life a Monument Re

Cattolica Assicurazioni ha sottoscritto accordi vincolanti per l’acquisizione del 40% di Cattolica Life da Banca Popolare di Vicenza in Liquidazione Coatta Amministrativa e per la cessione del 100% della medesima società al gruppo riassicurativo Monument Re.

Cattolica Life è una società del Gruppo Cattolica con sede a Dublino, attualmente in run-off, a seguito della sottoposizione di Banca Popolare di Vicenza a liquidazione coatta amministrativa nel giugno 2017.
La società, con masse attuali pari a circa €200 milioni, era stata costituita come joint venture nel contesto della partnership commerciale con Banca Popolare di Vicenza.

Il closing dell’operazione – si legge in una nota della società veronese – è previsto entro il primo semestre del 2020 ed è sottoposto al rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte delle competenti autorità.

La cessione di Cattolica Life si inserisce nel più ampio contesto di razionalizzazione e semplificazione del Gruppo Cattolica e non ha effetti materiali sul Solvency II ratio.
L’impatto sull’utile netto di Gruppo, incluso il risultato dell’esercizio 2019, è ad oggi stimabile in una perdita di poco superiore a €5 milioni, quasi interamente a carico del
corrente esercizio e permetterà, sottolinea la compagnia, una crescita del risultato operativo di circa €4 milioni per anno nei prossimi esercizi, grazie ai risparmi di costi.

NatWest Markets ha svolto la funzione di advisor finanziario per conto del Gruppo
Cattolica in riferimento all’operazione. Lo studio Gianni, Origoni, Grippo & Partners ha assistito il Gruppo Cattolica per gli aspetti legali.

Cattolica