Manovra, per i Pir arriva l’obbligo di investire nell’Aim

Un emendamento di Centemero (Lega) prevede che il 3% del patrimonio dei Piani Individuali di Risparmio vada alle pmi.
C’è anche la proposta di inserire un vincolo per i Pir di investire il 3% del patrimonio in società quotate su mercati come l’Aim tra gli emendamenti allo studio del governo. Ad avanzarla è il deputato Giulio Centemero della Lega, che nel suo testo parla di imporre questo ulteriore vicolo di destinazione dei capitali raccolti dai Piani individuali di risparmio in strumenti non negoziati nei mercati regolamentati o nei sistemi di negoziazione di piccole e medie imprese, oltre al 70% già vincolato dalle normative vigenti.

Fonte: logo_mf