Gestione sinistri. Tornare alla normalità con Benpower

Dalle aziende

Incendi, allagamenti, terremoti, sono eventi imprevedibili che possono avere conseguenze irrimediabili per un’impresa, ma anche per un privato: se affrontati con competenza e tempestività da tecnici professionisti, i danni possono essere contenuti al minimo. Per ottenere questi risultati è fondamentale la sinergia con intermediari e assicuratori.

 

Una grande impresa del settore edile, un’agenzia di servizi strutturata, una cartiera, e
poi negozi, ospedali e ristoranti: sono solo alcuni esempi di aziende che hanno visto la
loro attività messa a rischio da un incendio, da un’alluvione, o da una catastrofe naturale
e che hanno potuto invece riprendere a operare a pieno ritmo nel giro di pochi giorni. In
tutti questi casi, è stata fondamentale la collaborazione attivata tra Benpower e l’agente
o l’intermediario assicurativo dell’impresa, una partnership che ha garantito un intervento sicuro ed efficace in tempi brevi. Soluzioni professionali e tecniche innovative: sono questi, in estrema sintesi, gli aspetti peculiari che identificano l’intervento di Benpower, società
con una rete diffusa in tutta Italia e all’estero, specializzata in pronto intervento, bonifica
e ripristino di macchinari e immobili – industriali, privati, commerciali e pubblici – dopo
eventi disastrosi. Le competenze tecniche e la professionalità si coniugano con altri due
fattori strategici: immediatezza di intervento e lavoro non-stop fino a riportare i clienti alle
condizioni di pre-crisi, o anche meglio. Infatti, che l’azienda sia piccola o grande, per l’imprenditore il sinistro è sempre un momento in cui si sente impotente, nell’incertezza di
prendere decisioni di cui non conosce le conseguenze. In questi casi il cliente si aspetta
che la situazione venga affrontata e risolta al meglio e assieme a intermediari e compagnia
è necessario agire in maniera tempestiva e inappuntabile.

Un gioco di squadra
Per Benpower la collaborazione con assicuratore, agente e broker, è fondamentale per la soddisfazione del cliente e nasce da una relazione che si crea nel tempo, basata sulla
fiducia e sulla reciproca conoscenza. L’intermediario assicurativo ha il ruolo fondamentale di fornire al suo cliente un’informazione preventiva sul servizio offerto da Benpower e in caso di sinistro è colui che, arrivato sul luogo del sinistro, può fare intervenire il bonificatore in maniera quanto più tempestiva: per il cliente è fondamentale nel momento di  difficoltà poter contare sul supporto operativo della figura assicurativa a cui si affida. Dall’altra parte, il broker o l’agente potrà essere tanto più d’aiuto al suo cliente quanto più sa come procedere e conosce il modo di operare di Benpower.


La capacità di gestire il rischio e le emergenze
Benpower grazie all’esperienza trentennale, affronta le condizioni più critiche e lo fa con la
forza di 11 sedi in Italia, 8 in Europa e 1 in Australia, pronte a intervenire a supporto l’una
dell’altra in qualsiasi momento. In tutte le sedi opera esclusivamente personale alle dirette
dipendenze di Benpower, motivo ulteriore di garanzia per chi si deve affidare alla società
per attività di pronto intervento e lavori di bonifica. Dopo la chiamata – disponibile il numero verde 800 328 960 al quale rispondono sempre tecnici specializzati – Benpower garantisce un sopralluogo gratuito entro 12 ore, a cui segue un preventivo trasparente, con analisi, valutazione e pianificazione dell’intervento.
L’inizio lavori si colloca entro 12 ore dall’ordine del cliente e prosegue ininterrottamente
fino al completamento delle operazioni. Le attività di emergenza e messa in sicurezza risultano essenziali per evitare l’aggravarsi dei danni, motivo per cui sono sempre coperte
dalla polizza assicurativa. Benpower è operativa 365 giorni l’anno, 24 ore al giorno.
Tra migliaia di esempi di intervento effettuati da Benpower, vi è il recente caso di un incendio scaturito in una linea di produzione all’interno di uno stabilimento che realizza carta tissue. Si è trattato di un intervento, su chiamata diretta, che ha interessato più di 1000  metri di fabbricato contaminati. Benpower in meno di 24 ore dalla chiamata ha dato
avvio al cantiere con 8 tecnici specializzati che hanno lavorato per 20 giorni su
turni a ciclo continuo. “La collaborazione con le maestranze interne della ditta, l’attenzione alle esigenze del cliente per le tempistiche della bonifica del fabbricato,
la qualità dell’intervento e la velocità della risposta – evidenzia l’amministratore
unico di Benpower, Ben Isufaj – hanno permesso all’azienda colpita dall’incendio di riprendere quanto più tempestivamente la produzione, tanto che ci hanno
scelto anche come fornitore unico dei servizi di manutenzione degli impianti
meccanici del fabbricato”. “Cerchiamo di rispondere in maniera sempre pronta alle
esigenze dei clienti; la nostra è una realtà in continuo divenire e bisogna trovare
risposte adatte a ogni situazione”, continua Ben Isufaj. “Da trent’anni opero in
questo settore e, oltre a sviluppare tecniche sempre nuove in risposta alle più diverse esigenze, ritengo sia fondamentale innovare costantemente processi e servizi. La ricerca e l’innovazione sono alla base della qualità e delle competenze, valori per noi imprescindibili. Altrettanto fondamentale però è la collaborazione di tutti gli attori in gioco quali assicuratori, broker e periti”.


Soluzioni preventive
La relazione si crea soprattutto dall’esperienza e può iniziare anche dalla definizione del servizio che si vuole offrire al singolo cliente. Benpower è attiva dal 2002 nel settore del pronto intervento e ripristino danni e nel tempo ha affinato le conoscenze e le capacità per offrire soluzioni che partono dalla prevenzione. Il sopralluogo preventivo presso il cliente è fondamentale per effettuare un’analisi dei processi e da qui valutare i rischi aziendali, con riferimento particolare ai danni  diretti e indiretti garantiti dalle polizze property. Per fare questo, Benpower utilizza standard e modelli tra i più sofisticati in uso nel mercato
assicurativo, ad esempio le stime espositive basate su basi EML (Estimated Maximum Loss) e MPL (Maximum Possible Loss). Infine con i dati raccolti è in grado di definire e realizzare un Business Continuity Plan e un Disaster Recovery Plan, documenti essenziali per garantire la continuità operativa del business dell’impresa in ogni situazione e per ridurre al minimo, in termini di tempi e costi, l’impatto di un eventuale sinistro.