Fondo pensione Prevedi nuovi obblighi 2018

IL FATTO: RESPONSABILITÀ LAVORI EDILI

Autore: La Redazione
ASSINEWS 303 – dicembre  2018

IL FATTO
Gli obblighi informativi dei datori di lavoro sul Fondo pensione Prevedi: Comunicato CNCE del 22.2.2018 in materia di pensione integrativa per i lavoratori edili.

Con un comunicato del 22 febbraio 2018 CNCE , la commissione paritetica delle Casse edili ricorda ai datori di lavoro che applicano i CCNL Edili Industria, Edili Artigianato e Edili Aniem-Anier-Confimi gli obblighi derivanti dagli ultimi accordi 21.12.2017 e 30.1.2018 in materia di informazione ai lavoratori sul contributo contrattuale obbligatorio al Fondo Prevedi.

Come noto i Contratti Collettivi di lavoro Edili-industria, Edili-artigianato e Edili – Aniem – Anier (dal 1° Gennaio 2017) hanno introdotto, a partire da gennaio 2015, un accantonamento previdenziale presso il Fondo Prevedi a favore di tutti i lavoratori edili soggetti agli stessi Contratti.

Tale accantonamento viene effettuato tramite un contributo mensile a carico del solo datore di lavoro, denominato “contributo contrattuale”. Il contributo contrattuale ha un importo variabile tra gli 8 e 16 euro mensili, a seconda della categoria e del livello di inquadramento del lavoratore.

CONTENUTO A PAGAMENTOIl contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati