Cattolica e Conad Tirreno insieme nell’immobiliare

Cattolica immobiliare e Conad del Tirreno hanno siglato il closing per incrementare l’investimento iniziato con il Fondo Mercury nel 2016 da Cattolica assicurazioni, Conad del Tirreno, Conad Adriatico e Conad Centronord. La nuova operazione si realizzerà attraverso un fondo di nuova costituzione, gestito da Savills Im sgr e partecipato al 90% da Cattolica e da Conad del Tirreno per il restante 10%. Entro il 2021 è prevista l’acquisizione di 21 immobili commerciali di nuova o recente costruzione, dislocati in quattro regioni e 18 città italiane, per un valore immobiliare complessivo di 150 milioni di euro.
«L’apporto di nuovi capitali al Fondo Mercury», ha dichiarato Alberto Minali, a.d. di Cattolica assicurazioni, «ci consente di rafforzare il grado di diversificazione geografica e settoriale degli asset del nostro patrimonio immobiliare, in linea con i principi chiave del piano industriale 2018-2020. Allo stesso tempo Cattolica rafforza ulteriormente la propria partnership con Conad».
© Riproduzione riservata

Fonte: