Moody’s, sì all’intesa Poste-Cdp

Moody’s promuove il nuovo accordo triennale siglato tra Poste italiane e Cassa depositi e prestiti per il risparmio postale. Secondo l’agenzia di rating è positivo per Poste, in quanto le commissioni incassate per la distribuzione del risparmio postale rappresentano un contributo importante al fatturato e ai profitti di gruppo, pari a circa il 18% dei ricavi rettificati (al netto dei premi assicurativi) e al 30% del giro d’affari della divisione servizi finanziari. Ora, al raggiungimento di alcuni obiettivi, Poste potrebbe incassare una commissione annua di distribuzione di 1,8 miliardi, in crescita rispetto agli 1,55 mld che poteva ottenere in precedenza.

Ciononostante, il giudizio di Moody’s (Baa2, outlook negativo) non cambia e rimane legato all’esposizione nei confronti del rischio paese per via dell’ingente portafoglio di titoli di stato.

© Riproduzione riservata
Fonte: