Cattolica, il bond va a segno

Cattolica assicurazioni ha collocato un prestito obbligazionario subordinato trentennale da 500 milioni di euro, destinato a investitori qualificati. L’emissione ha ricevuto ordini da oltre 250 soggetti per un totale superiore a 3 miliardi di euro: un ammontare che ha consentito di coprire il book circa sette volte. La nuova carta è stata sottoscritta da primari investitori italiani (43%) ed esteri (57%). A fronte di un prezzo di emissione alla pari, la cedola iniziale sarà del 4,25% fino alla scadenza del decimo anno: la data coincide con la call date. In caso di mancato esercizio di quest’ultima, la cedola diventerà a tasso variabile. Il gruppo veronese utilizzerà quanto raccolto per sostenere il profilo patrimoniale e finanziario, in seguito al perfezionamento dell’accordo con Banco Bpm per rilevare il 65% di Avipop assicurazioni e Popolare vita.

© Riproduzione riservata
Fonte: