AgricolTU Assimoco Sistema, la nuova offerta per l’agricoltura del Gruppo Assimoco

Assimoco lancia AgricolTU Assimoco Sistema, un sistema di offerta che affianca una serie di servizi e agevolazioni al nuovo prodotto AgricolTU Assimoco (sostituisce Agripiù Ed. 09 / 2015 che non sarà più in vendita dal 31 dicembre 2017).

La soluzione è rivolta alle imprese agricole, con o senza produzione di reddito agrario. Nel dettaglio, il prodotto è destinato alle imprese, sia in forma individuale o societaria e anche cooperativa, con estensione massima aziendale sino a 400 ettari.

 “Abbiamo ripensato l’offerta per questo segmento di mercato forti dell’esperienza quarantennale al fianco delle realtà che quotidianamente operano all’interno di Confcooperative.  L’obiettivo è di seguirle passo dopo passo, offrendo loro una soluzione che ben si adatti a un settore ancora trainante per il Made in Italy ma, sicuramente, in una fase di grande cambiamento”, ha detto Ruggero Frecchiami, Direttore Generale del Gruppo Assimoco.

L’agricoltura, che in Italia è composta da un mondo di oltre 1.4 milioni di aziende con un valore annuo della produzione di 57 miliardi di euro secondo l’ultimo censimento Istat, è infatti in evoluzione e rappresenta peculiarità legate sia alle dimensioni delle realtà, sia al cambiamento di gestione dovuto all’inserimento nell’attività delle seconde e terze generazioni alla guida del business. Numeri alla mano, le imprese sono condotte nel 93% dei casi direttamente, la manodopera occupata ammonta a 3.560.000 addetti ed è composta per oltre il 70% dalla componente familiare dell’agricoltore.

Sono anche in aumento le aziende che, oltre a svolgere un’attività prettamente agricola, si dedicano ad attività connesse all’agricoltura: l’agriturismo con varie attività ricreative e didattiche, la trasformazione e lavorazione dei propri prodotti.

Un quadro complesso da cui scaturiscono nuove necessità e a cui Assimoco ha voluto rispondere, ideando un prodotto che copre tutte le filiere produttive (allevamenti zootecnici,  cereali e altri seminativi, frutticoltura, olivicoltura, florovivaistica e viticoltura) con garanzie e servizi innovativi, sia che si tratti di proprietario conduttore o non conduttore, oppure di un affittuario conduttore di aziende agricole.

Il cliente può scegliere tra  diverse sezioni a copertura di specifici imprevisti (Incendio, Furto, Elettronica, Responsabilità Civile, Sostegno al reddito, Tutela legale).

Per la garanzia incendio e per Responsabilità civile terzi e operai, l’assicurato ha la possibilità di stabilire liberamente la franchigia che è disposto a sostenere in base alle disponibilità personali e a quanto  vuole risparmiare sul premio.

Tra le altre caratteristiche figura anche l’Indennizzo a primo rischio assoluto – sez. Incendio e Altri danni ai beni  (assicurazioni fabbricati). Per danni fino a 50.000 euro il risarcimento non sarà calcolato con l’applicazione della regola proporzionale. Il sostegno alle spese è, invece, la garanzia pensata apposta per sostenere l’agricoltore non solo sotto il profilo del ripristino dei danni materiali ai beni ma, anche, per mitigare gli effetti monetari dovuti ad una interruzione di attività.

La soluzione prevede la possibilità di ampliare l’ambito di copertura assicurativa con l’attivazione di due pacchetti di garanzia “Plus “rivolti agli eventi atmosferici (grandine su elementi fragili, sovraccarico neve, costruzioni vulnerabili) e ai danni d’acqua (acqua piovana, gelo, occlusione e rigurgiti di fogna).

Inoltre, potranno essere assicurate le serre con possibilità di estendere la copertura agli eventi atmosferici e alla grandine, e le tensostrutture agricole, con possibilità di estendere la copertura agli eventi atmosferici.

Riguardo ai costi, ad esempio un proprietario conduttore di piccola azienda agricola di viticoltura con un’estensione di 5 ettari che intende assicurare:

  • I propri beni (fabbricati, scorte, prodotti e attrezzature per un valore complessivo intorno ai 500.000 euro) contro incendio e altre garanzie accessorie previste dal prodotto, compreso il pacchetto opzionale “Eventi atmosferici plus”
  • La responsabilità civile verso terzi e prestatori di lavoro per un massimale di 1.000.000 di euro

Con AgricolTU spende intorno ai 700 euro all’anno.

AgricolTU Assimoco Sistema prevede anche il sostegno temporaneo al reddito: in caso di infortunio rilevante Assimoco sostiene l’assicurato (proprietario dell’impresa agricola o una persona chiave dell’azienda) con un importo mensile. Include, altresì la garanzia responsabilità civile della vita privata e di relazione: se l’azienda e l’abitazione coincidono, è attiva la copertura per i danni involontariamente causati a terzi.

Inoltre, nel caso di agriturismo e di fattoria didattica sono disponibili coperture per la Responsabilità civile verso terzi studiate appositamente per queste attività. Infine è prevista anche la rateizzazione mensile del premio: un vantaggio concreto per la pianificazione dei costi assicurativi senza sorprese.

Sono prevista anche delle agevolazioni per la copertura RC del trattore e per la sottoscrizione con VH della copertura contro la grandine.