Commissariamento di impresa di assicurazione, scadenza rate di premio di polizze danni e liquidazione coatta amministrativa

Norme

Obbligo di pagamento da parte dell’assicurato?

Autore: Alessandro Calzavara
ASSINEWS 237: dicembre 2012

I problemi legati alla liquidazione coatta di imprese di assicurazione usualmente vengono visti nella prospettiva dell’assicurato – che ha già adempiuto la propria obbligazione (pagamento del premio) – che teme l’incapacità dell’Impresa di adempiere, in termini di corrispettività, l’obbligazione assunta con il contratto di assicurazione e cioè di tenere indenne l’assicurato in caso di verificarsi dell’evento-rischio assicurato.
Ma può anche succedere che l’assicurato non abbia ancora adempiuto completamente, ad esempio perché il contratto di assicurazione prevede un pagamento rateato del premio e la scadenza della rata si collochi temporalmente tra il commissariamento dell’impresa e il decreto ministeriale che dispone la liquidazione coatta amministrativa.
In tale ipotesi la liquidazione coatta pretenderà il pagamento.
Può l’assicurato sottrarsi?
Occorre fare una breve premessa. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati