A ottobre sanzioni totali a 3.719.281,19 €

Tornano leggermente a salire ad ottobre le sanzioni ISVAP, a 3.719.281,19 €:

– soggetti sanzionati: 59
– numero delle sanzioni inflitte: 456
– importo medio della sanzione: € 8.156.

In testa alle classifiche per importo (e per numero), con 79 sanzioni per 482.533,33 €, sempre Groupama Assicurazioni, seguita da Unipol Assicurazioni (441.290 €) e da European Insurance Group Ltd (318.900 €).

La sanzione singola più cospicua è stata comminata ad un intermediario, Roselli Nicola, 149.000 euro per combinato disposto degli artt. 117 del d.lgs. 209/2005 e 54 del regolamento ISVAP n. 5/2006, degli artt. 120 del d.lgs. 209/2005, 52 e 57 del regolamento ISVAP n. 5/2006 e degli artt. 183 del d.lgs. 209/2005 e 47 del regolamento ISVAP n. 5/2006, in relazione alle seguenti fattispecie: -mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;  mancato rispetto degli obblighi di informativa precontrattuale in n. 12 occasioni; mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 136 occasioni.

14 intermediari sono stati comminati in totale 240.222 euro di sanzioni. Le motivazioni sono le consuete, mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza correttezza e trasparenza.

Il dettaglio delle sanzioni e delle motivazioni:

Download (PDF, Sconosciuto)