Per Banca Generali novembre d’oro con 165 milioni di raccolta

di Anna Messia

La raccolta netta totale del gruppo Banca Generali a novembre è stata pari a 165 milioni. Si tratta del miglior risultato dall’inizio dell’anno. Da gennaio la raccolta netta complessiva della società di risparmio si è attestata a 1,082 miliardi, di cui 732 realizzati dalla rete Banca Generali e 350 milioni dalla rete Private. Questi dati, hanno commentato dalla società del gruppo Generali, «confermano un’ulteriore accelerazione della crescita rispetto ai già ottimi risultati realizzati nei mesi precedenti», accompagnati da uno sviluppo «dei nuovi clienti» che aumentano a un ritmo medio di mille contatti al mese. A novembre, in particolare, la raccolta ha premiato i prodotti di carattere più difensivo quali l’amministrato (inclusi ovviamente i titoli di Stato) e l’assicurativo. Nello specifico, i prodotti assicurativi hanno contribuito con una nuova produzione di 68 milioni di euro (907 milioni da inizio anno). Inoltre va segnalato un ritorno d’interesse per le gestioni di portafoglio a capitale protetto BG Target, che si sono avvantaggiate delle contingenze favorevoli per investire in mercati emergenti con la protezione del capitale. «Una raccolta che evidenzia il tempismo e l’efficacia della struttura nel rispondere alle esigenze degli investitori nell’attuale complesso scenario dei mercati», ha dichiarato Giorgio Girelli, amministratore delegato di Banca Generali. La società ha chiuso i nove mese dell’anno con un utile consolidato di 51,2 milioni, rispetto ai 60 milioni di un anno prima, quando però era stata contabilizzata un’entrata fiscale straordinaria di 6 milioni. (riproduzione riservata)