Il risparmio gestito batte tutti. Azimut, Mediolanum e Banca Generali sul podio

Torna l’interesse sul bancario-assicurativo. In testa alla classifica di settore si piazzano i campioni italiani del risparmio gestito: Azimut e Mediolanum, entrambi a quota 75, seguiti da Banca Generali a 70 punti. E questo nonostante i risultati in calo registrati sui nove mesi: il gruppo guidato da Pietro Giuliani ha chiuso i nove mesi con un utile netto di 57,2 milioni (66,4 nel 2010) su ricavi consolidati per 243,7 milioni (contro 254,3). Per quanto riguarda Mediolanum, l’utile netto si è attestato a 60,7 milioni, in calo del 60% rispetto allo stesso periodo del 2010. E in calo è stato anche l’utile di Banca Generali, a 51,2 milioni (-15%), con commissioni lorde a 262,1 milioni (268 nel 2010), anche se il margine di interesse si è attestato a 33,1 milioni (+1,8%). E con una dinamica positiva delle commissioni di gestione, cresciute del 12,7% a 212,5 milioni. Sul terzo gradino del podio, con un punteggio di 55 punti, infine, il gruppo assicurativo Vittoria, e le tre banche Intesa SanPaolo (ordinarie e rnc), Banco Popolare e Ubi.