Generali, cda su governance E Kellner scende ancora

All’esame del consiglio di amministrazione di Generali, che si terrà venerdì 16 dicembre a Milano, ci saranno anche delibere in materia di assetto della governance. È quanto si è appreso da alcune fonti vicine alla vicenda. Il cda affronterà, come sempre in questo periodo dell’anno, l’esame delle attese per l’esercizio in corso, del budget per il prossimo e l’aggiornamento del piano rolling al 2014. Riceverà poi un’informativa sui lavori del comitato esecutivo e del comitato per gli investimenti. La riunione riguarderà infine delibere relative alle gestioni interne separate della compagnia, in base al regolamento Isvap del 3 giugno 2011. Ci saranno quindi delibere in materia di affari mobiliari e immobiliari e l’approvazione del piano strategico 2011-2012 sulla tecnologia dell’informazione Ict, come previsto dall’Isvap. Intanto Petr Kellner continua a vendere azioni della compagnia. Il finanziere ceco, partner del Leone nell’Europa dell’Est, il 7 e 8 dicembre ha ceduto 2 milioni di azioni (0,12%) a un prezzo compreso tra 12,3 e 12,5 euro per un controvalore complessivo di 25 milioni. Ora la sua partecipazione in Generali è dell’1,65%.