Fondo pensione Unicredit, gara a 6 per la sgr

Gara a sei per la gestione degli immobili del fondo pensione Unicredit. L’ente previdenziale, che ha un patrimonio di 2,14 miliardi di cui 770 milioni in immobili e partecipazioni in società del mattone, ha deciso di creare un fondo immobiliare da 500 milioni di euro e, insieme all’advisor Kpmg, sta selezionando tramite gara la sgr che ne curerà la realizzazione e gestione. Le sgr di Beni Stabili, Hines, Bnp Paribas Real Estate, Idea Fimit, Generali Immobiliare Italia e Investire Immobiliare hanno aderito alla procedura a inviti, la cui prima fase, quella delle offerte non vincolanti, si è già conclusa e ora è la volta di quelle impegnative. L’obiettivo è chiudere in tempi brevissimi, forse già entro metà gennaio. Il veicolo potrà anche servire per i futuri investimenti dell’ente previdenziale, il cui patrimonio include stabili a Milano (tra cui le 23 palazzine del complesso La Maggiolina, valutate 90 milioni, e un edificio a Cologno Monzese da 52,2 milioni), Roma, Bologna e Firenze. La decisione di affidarsi a un gestore professionale nasce dai deludenti risultati dell’esercizio 2010 in cui il rendimento degli immobili in portafoglio è stato negativo per lo 0,2% contro il 4,53% delle partecipate. In prima battuta il fondo pensioni Unicredit aveva affidato a Preliosuno studio su come migliorare la redditività del patrimonio immobiliare; successivamente si è aggiunta Kpmg.