Bsi (Generali), licenza bancaria a Hong Kong

Bsi, società interamente controllata da Generali, ha ottenuto la licenza bancaria per operare a Hong Kong. Il via libera permetterà all’istituto svizzero attivo nel wealth management di aprire una filiale e quindi di allargare l’offerta dei servizi bancari e di investimento a disposizione dei clienti. Lo sviluppo del private banking avviato con Bsi in Asia ha contribuito a trainare il risultato operativo del segmento finanziario diGenerali nei nove mesi dell’anno a 279 milioni, grazie a una crescita dell’8,5% del risultato operativo di Bsi. La guida della banca nell’area asiatica è stata affidata a Hanspeter Brunner, ex Rbs-Coutts. In poco più di un anno Bsi ha raccolto in Asia 9 miliardi di dollari di attivi gestiti. Intanto cala ancora la partecipazione di Peter Kellner, membro del consiglio di Generali, nel capitale della compagnia assicurativa triestina. Kellner lo scorso 5 dicembre ha venduto, in due operazioni distinte, 1,12 milioni di azioni (0,07% del capitale sociale) a un prezzo compreso tra 12,5902 e 12,5966 euro, incassando 14,2 milioni. L’uomo d’affari della Repubblica Ceca ora detiene l’1,7% diGenerali.