WTW chiude il terzo trimestre con ricavi a 1,95 mld di dollari (-1%)

Nel terzo trimestre dell’anno WTW ha visto un leggero calo dell’1% dei ricavi a 1,95 miliardi di dollari, rispetto allo scorso anno. In termini di crescita organica il gruppo di brokeraggio segna un +6% che rappresenta un’accelerazione, rispetto al +3% del secondo trimestre e del +2% del primo trimestre 2022.

L’utile netto trimestrale è sceso a 192 milioni di dollari, a fronte dei 907 milioni del terzo trimestre 2021, che però beneficiava della posta straordinaria di 1 miliardo di dollari a compensazione della rottura degli accordi di fusione con Aon che avrebbe dato vita alla numero uno mondiale del brokeraggio assicurativo.

Il segmento Risk & Broking (R&B) di WTW ha registrato ricavi per 765 milioni di dollari nel terzo trimestre, con un calo del 3% rispetto allo scorso anno, mentre il comparto Health, Wealth & Career ha registrato ricavi per 1,16 miliardi di dollari, in calo dell’1% rispetto al terzo trimestre del 2021, ma in aumento del 4% in termini di crescita organica.

Sulla base di questi risultati, WTW conferma i target di fine anno 2022 in termini di crescita organica, che dovrebbe attestarsi a un livello “mid-single digit”. “Abbiamo avuto un ottimo terzo trimestre, che risponde alla nostra strategia Grow, Simplify and Transform”, ha affermato Carl Hess, Ceo di WTW.