Mondiali, le polizze dei calciatori valgono 22 miliardi

I LLOYD’S SONO LEADER NELLE ASSICURAZIONI CONTRO GLI INFORTUNI. E HANNO PREVISTO CHI VINCERÀ LA COMPETIZIONE IN QATAR
di Paola Valentini
La pratica di qualsiasi sport crea dei rischi che possono essere coperti da regolari polizze assicurative, in particolare per i giocatori dilettanti. Le esigenze assicurative di giocatori e squadre professionisti sono invece molto più sofisticate e richiedono coperture specializzate fornite principalmente dai Lloyd’s di Londra, sottolinea Morningstar, nonché da un numero limitato di compagnie di assicurazione.

Un elemento chiave per gli atleti e i club professionisti è ottenere un’assicurazione per invalidità e infortuni che può mitigare l’impatto finanziario. Queste esigenze assicurative, combinate con un notevole aumento degli stipendi dei giocatori e di ricavi da sport, ha portato a un mercato che è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni e con i Lloyd’s attualmente sottoscrive oltre 150 milioni di sterline di premi nel settore sportivo solo per infortuni e polizze salute. Grazie alla sua esperienza, i Lloyd’s hanno previsto con successo il risultato degli ultimi due Mondiali Fifa e ha annunciato le sue previsioni per Qatar 2022», ricorda Morningstar.Con il valore assicurabile stimato più alto (3,17 miliardi di sterline), il modello di Lloyd prevede che l’Inghilterra vincerà la Coppa del Mondo Fifa 2022 dopo aver sconfitto il Brasile. La seconda e la terza squadra nazionale con i valori assicurativi più alti nel torneo sono rispettivamente la Francia (2,66 miliardi di sterline) e il Brasile (2,56 miliardi di sterline). In precedenza, i Lloyd’s avevano predetto con precisione la vittoria della Francia nel 2018 e della Germania nel 2014.

Allo stesso tempo, i Lloyd’s hanno stimato che i giocatori nella fascia di età compresa tra 18 e 24 anni abbiano un valore assicurabile medio di 32 milioni di sterline, rispetto ai 12 milioni di sterline per i giocatori di età superiore ai 31 anni, un risultato atteso dato il potenziale flusso di entrate più lungo dei giocatori più giovani.

In particolare, il valore totale assicurabile di tutte le 32 squadre nazionali che partecipano a una Coppa del Mondo è passato da 6,2 miliardi di sterline nel 2014 a 22 miliardi di sterline nel 2022 a causa della crescita sostanziale degli stipendi e delle sponsorizzazioni dei calciatori professionisti. Detto questo, secondo Dbrs Morningstar, il business delle assicurazioni sportive continuerà a crescere in linea con l’espansione globale dell’industria dello sport professionistico, che dovrebbe raggiungere i 600 miliardi di dollari di ricavi entro il 2025 con un tasso di crescita annuale cumulato dell’8%. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf