Generali si rafforza in Portogallo

La compagnia firma un accordo distributivo con Ctt, il gruppo postale del Paese
di Anna Messia
Alla partnership si affiancherà l’acquisto di una partecipazione dell’8,71% in Banco Ctt tramite un aumento di capitale di 25 milioni. Giovedì 10 i risultati dei nove mesi: attesi utili per 2 miliardi

Mentre l’operazione di crescita negli Stati Uniti attraverso Guggehneim, nel comparto dell’asset management, è in stand by, Generali ha deciso di muoversi in Portogallo per rafforzare la sua presenza. Il gruppo guidato da Philippe Donnet ha chiuso un accordo con il Ctt Correios de Portugal, ovvero l’azienda di servizio postale nazionale del Paese, per la distribuzione di polizze Vita e Danni attraverso attraverso la sua rete. Una partnership che sarà affiancata dall’acquisizione da parte di Generali di una partecipazione in Banco Ctt, attraverso un aumento di capitale riservato pari a 25 milioni di euro con il Leone che diventerà così azionista con l’8,71%. Grazie alla partnership, i prodotti assicurativi di Tranquilidade, il marchio di Generali in Portogallo, saranno distribuiti in particolare da Ctt e da Banco Ctt, sulla base di un accordo a lungo termine, con un periodo di esclusiva quinquennale rinnovabile. «Tranquilidade punta a raggiungere così nuovi clienti, in particolare nel segmento Vita, aumentando significativamente i premi complessivi», hanno spiegato da Trieste aggiungendo che a fine 2021 erano pari a 1,14 miliardi di cui 1,06 miliardi nel segmento Danni e 80 milioni nel segmento Vita. L’accordo «conferma la strategia di Generali di consolidare la posizione di leadership nel mercato assicurativo portoghese ed è pienamente in linea con il piano strategico «Lifetime Partner 24: Driving Growth», ha detto Jaime Anchùstegui, ceo international di Generali, sottolineando che la partnership «ci permetterà di accrescere il valore per i nostri clienti in Portogallo grazie all’ampliamento della nostra capacità distributiva».

L’operazione sarà perfezionata dopo l’approvazione delle autorità regolatorie competenti. Tranquilidade e il gruppo Generali sono stati assistiti da Arcano Partners come advisor finanziario esclusivo e da Morais Leitão come advisor legale. La partnership «è un importante passo strategico per Tranquilidade e per la crescita del gruppo Generali in Portogallo. Ci consentirà di ampliare in modo significativo le nostre attività nel Paese nel corso dei prossimi tre anni e di cambiare il paradigma attuale del mercato assicurativo portoghese attraverso l’introduzione di soluzioni innovative e avanzate», ha aggiunto Pedro Carvalho, ceo di Tranquilidade. Fondata nel 1871, Tranquilidade, controllata da Generali Seguros SA, è già oggi la seconda compagnia Danni del Portogallo, con un 18,8% del mercato e una rete distributiva di più di 2.500 punti vendita, 80 broker, 2.100 agenti multi-brand e 350 agenti. Secondo l’ufficio studi di Intesa Sanpaolo, che confermano rating add e target di 18 euro, «l’intesa consolida il business del gruppo in Portogallo vista l’opportunità di raggiungere nuovi clienti, particolarmente nel Vita». Mentre per Equita sim (consiglio hold e target a 19,3 euro) si tratta di un «operazione di piccole dimensioni che consente a Generali di rafforzare ulteriormente la sua presenza in Portogallo».

Domani intanto è fissato il cda sui conti dei nove mesi che saranno comunicati al mercato giovedì mattina. Gli analisti in media (consensus) prevedono un risultato operativo di 4,523 miliardi, rispetto ai 4,42 miliardi dello stesso periodo 2021 e un utile netto di 2,049 miliardi, in leggero calo rispetto ai 2,2 miliardi dello scorso anno. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf