EIOPA sottolinea il suo impegno a sostenere i settori assicurativo e pensionistico nell’affrontare il cambiamento climatico

Con l’approssimarsi della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP27) del 2022, l’Eiopa sottolinea il proprio impegno a sostenere il settore assicurativo e pensionistico nella lotta ai cambiamenti climatici.

“L’ecologizzazione dell’economia non avverrà da un giorno all’altro, ma ogni passo fa la differenza. La sostenibilità è da tempo un pilastro fondamentale del nostro lavoro, con l’obiettivo generale di rafforzare la sostenibilità dei settori assicurativo e pensionistico. Ora stiamo passando dal considerare cosa fare a definire come fare. Nell’ultimo anno abbiamo fornito indicazioni sulla valutazione del rischio proprio e della solvibilità (ORSA), affinché gli assicuratori adottino un approccio lungimirante alla gestione del rischio di sostenibilità. Stiamo inoltre fornendo indicazioni sull’applicazione del regolamento sulle informazioni sulla finanza sostenibile”, si legge in una nota dell’Authority.

Quest’anno, lo stress test valuterà la resilienza del settore pensionistico professionale europeo rispetto a uno scenario di cambiamento climatico.

Eiopa sta compiendo progressi graduali nel lavoro di valutazione della misura in cui potrebbe essere giustificato un trattamento prudenziale specifico degli obiettivi ambientali o sociali nell’ambito di Solvency II e prevede di lanciare una consultazione entro la fine dell’anno.

Infine, nell’ambito dei gap di protezione, l’EIOPA pubblicherà a dicembre il primo cruscotto a livello europeo sul gap di protezione delle assicurazioni contro le catastrofi naturali, in linea con l’impegno assunto in occasione della COP26 di Glasgow.

Nell’ambito del nostro contributo alla conferenza di quest’anno, l’EIOPA ha partecipato agli eventi collaterali dell’Unione Europea, evidenziando le iniziative di vigilanza nell’area del rischio climatico e del trattamento degli investimenti verdi, nonché il ruolo dell’assicurazione e dell’adattamento, concentrandosi sul ruolo degli assicuratori come gestori del rischio e investitori.

Il cambiamento climatico è un’enorme sfida globale e per affrontarla è necessario uno sforzo congiunto di molte parti, sottolinea Eiopa. I settori delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali svolgono un ruolo fondamentale nell’affrontare le sfide legate al clima, in quanto gestori del rischio per la società e importanti investitori a lungo termine.

L’EIOPA tiene quindi in grande considerazione il dialogo consultivo con i settori assicurativo e pensionistico nell’ambito del suo lavoro di sostegno a entrambi i settori nei loro sforzi di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici e ad altri rischi di sostenibilità.

Inoltre, l’EIOPA continua a contribuire attivamente a una serie di organismi a livello nazionale, europeo e internazionale, per promuovere un approccio comune alle pratiche di vigilanza relative alla sostenibilità.

Stiamo vedendo da vicino l’impatto che il cambiamento climatico ha sulla vita umana, sociale ed economica. EIOPA continuerà a integrare la finanza sostenibile in tutte le aree e a garantire che gli assicuratori e i fondi pensione aziendali incorporino i rischi di sostenibilità nei loro quadri di gestione del rischio in modo lungimirante e trasparente.

L’EIOPA presenterà una panoramica completa degli ultimi sviluppi del suo lavoro sulla finanza sostenibile alla Conferenza sulla finanza sostenibile del 7 dicembre.