Concluse le Assemblee Interterritoriali GAZ

Si è conclusa la due giorni dedicata alle Assemblee Interterritoriali del GAZ, organizzate a Roma e Milano gli scorsi 15 e 16 novembre.

Ripercorse nella relazione presidenziale, Enrico Ulivieri ha ricalcato tutte le tappe che hanno scandito questo 2022, in primis (e non solo cronologicamente), la cessione di parte del portafoglio vita alla portoghese GamaLife, oramai operativa.

Il Presidente ha parlato anche di Zurich bank, progetto nato dall’acquisizione da parte di Zurich della rete dei consulenti Finanziari ex Deutsche Bank e la futura sinergia tra le reti, senza dimenticare il progetto Zurich denominato HUB.

Una serie di iniziative che, gioco forza, saranno foriere di una pletora – ancora non totalmente definita – di cambiamenti e che indicano il riposizionamento della Zurich in Italia.

Spazio è stato dedicato al recente ricorso al TAR Lazio, promosso congiuntamente con l’Unione Agenti Axa, avverso il regolamento 51 di IVASS. Il ricorso, dichiarato ammissibile dai giudici amministrativi, sarà discusso il 10 gennaio prossimo e lo stesso Presidente UAA, Alessandro Lazzaro, invitato a sorpresa ad intervenire nella seconda giornata, a Milano, ne ha ricordato le motivazioni, oltre a condividere la necessità di dimostrare compattezza delle reti agenziali nei confronti delle compagnie mandanti.

E’ stato presentato il gruppo di lavoro che si occuperà di trattare con la Compagnia il “Patto per la crescita”. Trattativa che ha come obiettivo quello di condividere un piano triennale che regolamenterà la relazione, anche di natura economica, con la rete agenziale italiana che potrà, di conseguenza, pianificare al meglio le proprie attività. Il tutto con l’obiettivo di accrescere il numero dei clienti gestito proprio dalle agenzie.

Entrambe le riunioni si sono concluse con l’approvazione, da parte della platea, della linea politica adottata dal Gruppo.