Collaborazione tra Munich Re e Hannover Re negli investimenti alternativi

I due riassicuratori tedeschi vogliono gestire investimenti alternativi in collaborazione

Secondo quanto riporta il Frankfurter Allgemeine, i due maggiori riassicuratori tedeschi vogliono fare affari insieme in alcune aree di investimento. Munich Re e Hannover Re hanno presentato una joint venture all’Ufficio federale dei cartelli, secondo quanto pubblicato dall’autorità. L’idea è quella di creare una “joint venture per perseguire selettivamente investimenti in classi di attività alternative nel settore degli investimenti di capitale”, hanno spiegato i portavoce di entrambi i riassicuratori in risposta a una richiesta di informazioni. “Servirà anche a migliorare la diversificazione del portafoglio comune”. Non hanno voluto commentare in modo più dettagliato, spiega il quotidiano tedesco.

Le classi di attività alternative sono impegni al di fuori dei mercati pubblici dei capitali, come gli investimenti in grandi progetti infrastrutturali, in fondi di private equity o nel settore immobiliare. Insieme, i riassicuratori potrebbero assumere partecipazioni maggiori che singolarmente.

Negli anni dei bassi tassi di interesse, questi ultimi sono diventati sempre più interessanti per gli assicuratori e i riassicuratori, in quanto offrono rendimenti migliori a fronte di un rischio più elevato. Negli ultimi anni è diventato sempre più comune che i servizi specializzati siano forniti da più fornitori in collaborazione.

Per gli assicuratori, che hanno spesso orizzonti d’investimento lunghi, le classi di attività illiquide si adattano molto bene ai loro portafogli d’investimento. A differenza dei gestori patrimoniali, questi ultimi devono essere adattati in modo ottimale alla struttura di responsabilità, ossia ai rischi assicurativi per i quali operano.