Best Global Brands 2022: il settore financial services rappresentato da 12 brand

Interbrand ha presentato l’annuale studio Best Global Brands, che analizza i brand globali a maggior valore economico.

Apple rimane saldo al primo posto per il decimo anno consecutivo, mentre Microsoft sale sul secondo gradino del podio, scavalcando Amazon, terzo.
Microsoft, Tesla e Chanel hanno registrato la maggiore percentuale di crescita del valore del brand rispetto all’anno precedente: +32%.
Airbnb, Red Bull e il brand tech cinese Xiaomi sono le new entry del 2022 mentre Uber, Zoom e il produttore di macchinari agricoli John Deere escono dai top 100.

La Top Ten

I brand tecnologici dominano ancora la classifica, posizionandosi nelle prime 5 posizioni dello studio Best Global Brands 2022.
Con un aumento del valore del brand del 18%, Apple (482,215 miliardi di US$) rimane in testa alla classifica, seguito da Microsoft (278,288 miliardi di US$) che scavalca Amazon (274,819 miliardi di US$), terzo. Google (251,751 miliardi di US$) si riconferma in quarta posizione.
Nella top 10 troviamo Samsung (87,689 miliardi di US$) in quinta posizione, seguito nell’ordine da Toyota (59,757 miliardi di US$), Coca-Cola (57,535 miliardi di US$), Mercedes-Benz (56,103 miliardi di US$), Disney (50,325 miliardi di US$) e, per la prima volta in decima posizione, Nike (50,289 miliardi di US$).
Questi 10 brand rappresentano da soli il 53% del valore totale dei 100 Best Global Brands.

Il valore dei Best Global Brands

Il valore totale dei 100 brand ha continuato a crescere fino a raggiungere in questa edizione 3.088,930 miliardi di US$, con un aumento del 16% rispetto al 2021 (2.667,524 miliardi di US$), registrando così un nuovo record.

L’aumento del 16% del valore cumulato dei 100 brand dimostra il contributo crescente che il brand ha nel guidare il successo economico di un’azienda. Mentre i mercati finanziari hanno manifestato oscillazioni significative negli ultimi anni, il valore dei brand più forti al mondo è aumentato costantemente guidando la scelta dei consumatori, la loro fedeltà e i margini di crescita.

I fattori chiave

I brand che sono cresciuti di più nel 2022 (in termini di percentuale di aumento anno su anno) hanno fatto registrare prestazioni significativamente migliori su tre fattori nella Brand Strength (uno dei parametri di valutazione della metodologia Interbrand): Direction, Agility e Participation.
I brand che eccellono in Direction sono quelli che hanno definito una direzione strategica chiara, assicurandosi che l’intera organizzazione conosca la direzione da perseguire e collabori per raggiungere gli stessi obiettivi. Quelli che hanno alte performance in Agility si muovono velocemente, presentando sul mercato nuovi prodotti e servizi e, laddove necessario, cambiando rotta per rispondere alle mutevoli esigenze dei consumatori. Infine, i brand che primeggiano in Participation fanno sì che i consumatori partecipino a un viaggio condiviso, rendendoli parte di un movimento finalizzato alla creazione di un mondo più coinvolgente.

I brand del settore il settore financial services

Sono 12 i brand rappresentativi del settore financial services. Per quanto riguarda le assicurazioni il primo marchio è Allianz, al 34° posto, seguito da AXA, al 43° posto.

Clicca qui per vedere il Best Global Brands 2022.