B.Generali, profitti giù

NEI 9 MESI L’UTILE CONSOLIDATO CALA DEL 42% A 155 MILIONI

Risultati ricorrenti in crescita per Banca Generali (+2,5% a 31,09 euro venerdì a Piazza Affari) che ha chiuso i primi nove mesi con un utile netto ricorrente di 163,5 milioni, segnando un aumento del 24%. L’utile netto consolidato invece cala del 42,6% a 155,4 milioni. Il margine di intermediazione è pari a 469,7 milioni (612,9 milioni nei nove mesi del 2021), mentre il margine finanziario è salito del 20,9% a 108,7 milioni. In crescita anche il margine d’interesse, +34,7% a 87,8 milioni, e le commissioni lorde ricorrenti a 708 milioni (+2,8%). Al 30 settembre, inoltre, il Cet1 ratio della banca si è attestato al 15,7% (dal 15,2% del 30 giugno) e il Total capital ratio al 16,8% (dal 16,3% del 30 giugno). Le masse totali di Banca Generali a fine settembre hanno toccato quota 80,4 miliardi, segnando una discesa del 2% rispetto a settembre 2021 e in calo del 6,2% da inizio anno. Sul dato hanno pesato le pressioni sui listini azionari e obbligazionari. (riproduzione riservata)

Fonte: