Solidity2 lancia campagna di equity crowdfunding

LA STARTUP MARCHIGIANA (SERVIZI DI GESTIONE DI BENI MOBILI TRAMINE BLOCKCHAIN) PUNTA A RACCOGLIERE 400 MILA EURO
di Gaudenzio Fregonara
È in corso sul portale www.mfnextequity.it la campagna di equity crowdfunding promossa da Solidity2, una startup innovativa marchigiana con sede a San Benedetto del Tronto che sviluppa e realizza software e sistemi basati su protocolli blockchain per aziende, enti e pubblica amministrazione. La realtà imprenditoriale è nata dall’unione di più figure professionali con competenze nei settori digitale e legale che da anni si occupano di blockchain e smart contract e che nel tempo hanno contribuito alla realizzazione di sistemi per aziende nei settori dell’energia, del commercio e dell’automotive. La campagna di equity crowdfunding punta a una raccolta massima di 400 mila euro, a fronte di una percentuale di equity distribuita ai sottoscrittori pari al 30% del totale.

Sull’onda del decreto Semplificazioni che nel 2019 ha dato valenza giuridica a ciò che viene editato in blockchain il team del gruppo ha avviato lo sviluppo di servizi specifici che permettono di certificare, garantire e gestire la proprietà di oggetti e beni mobili secondo le normative italiane.

La piattaforma proprietaria Solidity2 notarizza in più blockchain pubbliche contemporaneamente, per cui la certificazione acquisisce maggior valore e solidità. Tramite strumenti tecnologici, computer vision, intelligenza artificiale e smart contract si identifica un bene e ne viene attribuita la proprietà digitale a persone fisiche o giuridiche.

Sulla piattaforma della startup il proprietario si registra, si identifica, inserisce i dati identificativi dell’oggetto e le caratteristiche univoche dello stesso. Lo smart contract crea un codice unico, crea lo Nft (non fungible token) e il relativo certificato. Ogni utente intestatario del bene in questione può poi trasferirne la proprietà a un altro acquirente, e ogni passaggio di proprietà tracciato in blockchain entra a far parte della storia dei trasferimenti. Un modo per cercare di garantire immutabilità e integrità dei dati.

I servizi di notarizzazione della piattaforma, con la creazione di certificati digitali di proprietà mediante emissione di Nft, variano a seconda dei beni: dal collezionismo agli orologi alle opere d’arte ai gioielli. Il modello business di di Solidity2 è di tipo B2b (destinato cioè a realtà imprenditoriali), rivolto ad aziende che producono o commercializzano beni di lusso e compagnie assicurative che assicurano beni mobili, ma ha anche una componente pensata per quei consumatori che posseggono oggetti di valore. La società ha riferito infine di avere in corso contratti di sperimentazione e partnership con aziende che producono oggetti di lusso, mercanti di arte, fondazioni, e aver lanciato il test del sistema per una compagnia assicurativa italiana, con la possibilità di creare un nuovo segmento di business.

Tra i punti di forza del suo sistema la startup elenca la rivendicazione immediata e certificata, la tracciabilità della storia dei passaggi di proprietà, la certificazione dell’autenticità del bene e l’aumento del rapporto di fiducia tra produttore, venditore e acquirente. Non da ultimo, la possibilità di assicurare il bene. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf