IIA: polizze embedded varranno dai 3 ai 5 mld nei prossimi 10 anni

Secondo l’Osservatorio IIA open insurance e polizze embedded guidano la crescita del mercato assicurativo: + 20% per un valore di 5 miliardi di Euro sul totale del settore

Il modello Open Insurance, secondo quanto rileva Italian Insurtech Association, è aumentato nei primi sei mesi del 2021 del 426% circa rispetto al 2018 a livello di aziende non assicurative che vedono assicurazioni.

A giugno di tre anni fa, infatti, erano state censite 23 aziende non strettamente insurance che avevano venduto nei 12 mesi precedenti polizze a 219.000 utenti singoli assicurati, mentre a giugno di quest’anno i player non assicurativi hanno superato quota 120 per un totale di 811.000 singole persone assicurate e si prevede che entro il 2025 saranno 10 volte tanto.

In Europa ne sono stati censite oltre 1000 che offrono 256 tra servizi finanziari e assicurativi, che hanno un peso sul totale dei servizi assicurativi e finanziari per il 41%.

Le big tech come Amazon, Google e Facebook, che già stanno diventando dei grandi player in ambito finanziario, con sistemi di pagamento e servizi per il credito, presto saranno anche attori del mercato open insurance. Forti dei dati e algoritmi che consentono di conoscere nel dettaglio preferenze e comportamenti dei consumatori, questi soggetti saranno in grado infatti di proporre polizze “taylor made” sul singolo utente.

polizze embedded

Le polizze embedded varranno dai 3 ai 5 miliardi nei prossimi 10 anni

Un altro trend in forte crescita, all’interno del mercato open insurance, sono le cosiddette polizze Embedded, ovvero le coperture assicurative offerta come servizio aggiuntivo assieme all’acquisto di un prodotto o servizio, per esempio la polizza acquistata assieme al monopattino elettrico o alla bici, la copertura sanitaria nel momento in cui si  prenota un viaggio o la polizza venduta assieme allo sky pass.

Italian Insurtech Association ha stimato che il mercato dell’embedded insurance varrà nei prossimi 10 anni fino al 20% del valore del mercato assicurativo totale. Considerando che l’industria assicurativa in Italia genera premi per oltre 130 miliardi di euro tra vita e non-vita, si tratta di un mercato potenziale tra i 3 e i 5 miliardi di Euro nel nostro Paese.

Il 70% dei premi raccolti in modalità  embedded riguarda clienti (persone e aziende) che non erano assicurati per quelle tipologie di rischi, contribuendo per tanto ad aumentare in maniera esponenziale il numero di utenti assicurati e a creare maggior consapevolezza sul ruolo e il valore di sottoscrivere una polizza legata a oggetti o attività che fanno parte del nostro uso quotidiano.

Alcuni esempi a livello internazionale

  • Cover Genius (l’insurtech B2B fondata in Australia nel 2014 che permette alle aziende, in particolare di e-commerce, di offrire ai propri clienti una polizza assicurativa integrata ai prodotti acquistati online) ha venduto, in partnership con eBay e altri player del commercio elettronico, oltre 2 milioni di polizze embedded solo negli USA nel periodo 2018-2020 soprattutto legati ai mercati travel, auto e mobility
  • Zurich, in partnership con Mediamarkt e Saturn, ha acquisito oltre 4 milioni di nuovi clienti attraverso programmi embedded nel mercato delle extended warranties in Europa
  • Symbo (compagnia di assicurazioni indiana) e Lenskart (il principale portale di e-commerce per gli occhiali in India) hanno venduto oltre 1 milione di polizze in modalità embedded a copertura di danni agli occhiali proposti dal marketplace e negozi di Lenskart in India.