Alleanza punta sulla salute

OGGI SONO 270 MILA I CLIENTI CON UNA POLIZZA SANITARIA. OBIETTIVO RADDOPPIO IN 4 ANNI
di Anna Messia
Alleanza assicurazioni rivede l’offerta nel settore della salute, pronta a rispondere alla crescente necessità di protezione sanitaria degli italiani accelerata dalla pandemia. La compagnia del gruppo Generali sta continuando a crescere nonostante il covid-19: la raccolta premi totale, lo scorso settembre aveva raggiunto 4,6 miliardi di euro, il 13% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ad aumentare è stata anche la raccolta premi del ramo danni (protection) che a fine settembre aveva raggiunto 202 milioni di euro, il 35% in più rispetto a settembre 2019. «La metà di questi ultimi arriva dal comparto salute», ha spiegato ieri l’amministratore delegato di Alleanza Assicurazioni, Davide Passero, aggiungendo che la compagnia ha un totale di 2 milioni di clienti e di questi 270 mila hanno sottoscritto una protezione sanitaria. «Un numero che vogliamo raddoppiare nel giro di quattro anni», ha aggiunto Passero, precisando che le previsioni sono «di confermare e magari accelerare la crescita dei premi del 35%», mentre a livello complessivo la stima è di chiudere l’anno con una raccolta vita e danni a quota 6 miliardi.

Per quanto riguarda la salute, a spingere per una revisione dell’offerta sono i nuovi bisogni degli italiani con l’80% delle persone che dopo la pandemia la considera oggi una priorità anche se appena il 4% ha un’assicurazione sanitaria mentre parallelamente aumenta la spesa sanitaria out of pocket, ovvero quella privata non intermediata da polizze fondi che nel 2021 è stimata a 35 miliardi. «Alleanza, tradizionalmente una compagnia Vita, vuole accelera ulteriormente nel segmento Protection in un percorso iniziato tre anni fa. Lanceremo l’offerta WSalute, basata su più prevenzione, assistenza e cura per rendere la salute più accessibile a tutti», ha spiegato Passero.

WSalute, in particolare, mette a disposizione delle famiglie italiane un concierge, cioè un consulente salute dedicato, sempre disponibile, che le aiuta nella ricerca e nella scelta delle strutture di eccellenza più adatte alle specifiche esigenze e le accompagna nella prenotazione di visite ed esami. Sono circa 2.500 le strutture mediche e 8.500 i centri odontoiatrici a cui le famiglie che sceglieranno WSalute potranno rivolgersi; strutture selezionate da Generali Welion e diffuse in tutta Italia. Tra questi anche Humanitas, Istituto Europeo di Oncologia, Gruppo San Donato e Policlinico Gemelli. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf