Ritiro prodotti una garanzia implicita? Ci aveva già pensato il codice civile

RC PRODOTTI

Autore: Clemente Fargion
ASSINEWS 324 – novembre 2020

Il fatto
Una impresa industriale per la produzione di impianti frenanti per autoveicoli, che chiameremo per brevità l’assicurato, conosciuta nel mercato per l’accuratezza esecutiva dei suoi prodotti e per la scelta di materiali, rivelatisi sempre all’altezza della situazione, si trovò improvvisamente confrontata con un evento senza precedenti nella sua storia: una serie di autovetture dovettero essere ritirate dal mercato in quanto si erano verificati diversi incidenti che avevano coinvolto vetture dello stesso modello e di recente immatricolazione.

In un primo momento non fu dato il dovuto peso a questa constatazione che aveva i toni di un pensiero di carattere superstizioso. Tuttavia, la casa automobilistica coinvolta decise ugualmente di fare una verifica sull’impianto frenante di quel modello, casualmente coinvolto in numerosi incidenti e fu costretta ad ammettere che l’impianto frenante montato sulle vetture di quel modello presentava un difetto comune.

Questa constatazione indusse la casa automobilistica a prendere con urgenza il provvedimento di ritiro dal mercato di tutte le vetture del modello incriminato vendute nell’ultimo mese, partendo da una campagna pubblicitaria con la quale si avvertivano pubblicamente tutti gli acquirenti di quel modello di autovettura a contattarla per concordare la restituzione della vettura giudicata pericolosa per la salute pubblica.

La cosa ebbe una rilevante risonanza mediatica, al punto che gli acquirenti di quel modello di autovettura, anche quelli che l’avevano acquistata negli anni precedenti, si allarmarono e contattarono di loro iniziativa la casa automobilistica per concordare il ritiro. Non si esclude che qualcuno lo fece come espediente per ottenere il rimborso del prezzo d’acquisto dell’auto per ricomprarsene una nuova, magari di altra marca. Sull’altro versante, un’altra casa automobilistica, che aveva il contratto di fornitura degli impianti frenanti con lo stesso fornitore, mise in atto un controllo minuzioso e generalizzato, per fugare i dubbi di essere stata coinvolta nel medesimo problema.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati