Premi in crescita per Hiscox, nonostante la pandemia

Hiscox, assicuratore con sede alle Bermuda, ha registrato nei primi nove mesi dell’anno un incremento della raccolta premi ante-imposte del 2% a 3,26 miliardi di dollari (3,21 nello stesso periodo del 2019), nonostante le difficoltà dovute alle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Nel solo terzo trimestre l’incremento del volume dei premi è stato del 15%. L’attività retail ha fatto segnare un miglioramento del 4% a 1,73 miliardi di dollari, mentre i premi contabilizzati sul mercato londinese dei Lloyd’s sono cresciuti del 7%. Hiscox ha inoltre accantonato 75 milioni di dollari per far fronte a sinistri catastrofali del terzo trimestre, compresi i danni provocati dall’uragano Laura, e ha confermato le stime precedentemente comunicate sugli indennizzi relativi al Covid-19 che, al netto della riassicurazione, costeranno alla compagnia circa 387 milioni di dollari.

Sono orgoglioso del modo in cui i dipendenti Hiscox hanno continuato a supportare i nostri clienti in circostanze molto difficili”, ha commentato Bronek Masojada, Ceo di Hiscox. “Le nostre performance dall’inizio dell’anno dimostrano la resilienza del Gruppo vista la buona crescita registrata in ogni area target, comprese le attività di vendita retail, dove stiamo beneficiando dell’inesorabile passaggio al digitale delle nostra attività sostenute da continui investimenti in tecnologia”.