La pandemia e il ruolo delle assicurazioni: quale contributo?

In che modo le Compagnie hanno contribuito, attraverso i propri prodotti e servizi alla clientela, ad affrontare la pandemia da Covid 19?
Lo abbiamo chiesto a Samuele Marinello, Health Risk Manager, che sarà tra i moderatori del workshop E-HEALTH – LA DIGITALIZZAZIONE DEI PERCORSI E DEI PROCESSI DIAGNOSTICO/TERAPEUTICI E IL FUTURO DELLE ASSICURAZIONI SULLA SALUTE(mercoledì 18 novembre ore 9.10) della seconda edizione del Festival delle Assicurazioni, in programma online dal 17 al 19 novembre 2020

Questa tematica è molto complessa e le risposte al quesito non possono che essere articolate: le assicurazioni sanitarie più comuni prevedono una copertura in caso di malattia per il ricovero e il periodo di convalescenza post-ospedaliera e per il rimborso delle spese mediche sostenute; in molti casi è anche prevista un’indennità giornaliera in caso di ricovero.

Il Covid 19 è stato classificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità quale evento pandemico e, trattandosi di un evento assolutamente eccezionale, potrebbe teoricamente essere un rischio escluso dalla copertura sanitaria; ma, in assenza di esclusioni espresse chiaramente nel contratto, il rischio dovrebbe intendersi garantito.

Tra l’altro, molte compagnie di assicurazione hanno sviluppato prodotti assicurativi che offrono una copertura anche in caso di contagio da Coronavirus; in alcuni casi, la prestazione assicurativa tradizionale è stata affiancata da servizi di assistenza telefonica in grado di fornire anche pareri medici immediati; in altri, è stato previsto il riconoscimento di un’indennità giornaliera anche nel caso in cui l’assicurato sia costretto a regime di quarantena presso il proprio domicilio a seguito di positività al Covid 19.

Tra le varie estensioni di garanzie e/o servizi che hanno lo scopo di proteggere gli assicurati dalle conseguenze economiche derivanti dalla esposizione al virus, possiamo annoverare:

  • previsione di una diaria da ricovero in caso di ospedalizzazione ed erogazione di un capitale in caso di terapia intensiva, all’esito di accertata diagnosi da Covid 19;
  • estensione dell’età assicurabile per le coperture malattia da 65 a 75 anni; inoltre, per le diagnosi accertate da Covid 19, è offerta la diaria giornaliera per ricovero ospedaliero e convalescenza;
  • raddoppio dell’indennità sostitutiva da ricovero per i clienti colpiti dal Covid-19 e inoltre, per facilitare la riduzione degli spostamenti della propria clientela ed evitare l’esposizione al contagio, incentivo all’utilizzo dei servizi digitali;
  • messa a disposizione di un servizio di teleconsulto medico;
  • estensione gratuita ai clienti che già beneficiano di coperture sanitarie con indennità di ricovero, dell’indennità giornaliera anche nel caso in cui gli assicurati siano costretti al regime di quarantena, in quanto risultati positivi al tampone Covid 19, mettendo a disposizione h 24 la centrale medica operativa.
pandemia