Iccrea al raddoppio nelle polizze

di Anna Messia
L’obiettivo è raddoppiare la raccolta dei premi assicurativi di Iccrea nel giro di tre o quattro anni offrendo coperture ai soci e ai clienti e incrementando allo stesso tempo il margine di servizi dei 132 istituti aderenti al gruppo bancario diretto da Mauro Pastore. Per questo motivo è nata Bcc Servizi Assicurativi, società presieduta da Amedeo Manzo, che è anche presidente della Bcc di Napoli. Finora le banche di credito cooperativo si sono mosse spesso in ordine sparso sugli accordi assicurativi, collocando polizze di diversi partner, con una raccolta complessiva che nel 2019 ha raggiunto circa 140 milioni di premi nel ramo Danni e 360 milioni nel Vita. Si tratta essenzialmente di polizze collocate per conto di Bcc Vita e Bcc Assicurazioni, le due joint venture avviate con Cattolica Assicurazioni che arriveranno a scadenza alla fine dell’anno 2022. Ma non solo. Alcune Bcc sono presenti nell’azionariato di Assimoco, compagnia assicurativa partecipata anche dalla cassa Raiffeisen, con le banche di credito cooperativo che ne distribuiscono le polizze e a questi si aggiungono altri accordi stipulati in passato dagli istituti a livello locale. «L’obiettivo di Bcc Servizi Assicurativi è dare una regia unica nel business assicurativo a tutte le 132 Bcc che compongono il Gruppo Bancario Iccrea e che messe insieme hanno una potenza distributiva di ben 2.600 sportelli, in linea con il contratto di coesione firmato dalle banche di credito cooperativo», spiega Manzo, «in particolare per quanto riguarda il comparto Danni mentre il business Vita rientra sotto il cappello della direzione del risparmio». Un coordinamento che punta ad accelerare la raccolta Danni, «con l’intenzione di raddoppiarla nel giro di 3-4 anni», dice Manzo. In ballo c’è inoltre il dossier che riguarda le joint venture con Cattolica Assicurazioni, che come detto scadranno nel 2022, con Generali che nel frattempo è arrivata a detenere il 24,4% del capitale della compagnia di Verona. L’obiettivo «sarà di fornire alle Bcc i migliori prodotti presenti sul mercato», continua il presidente. «Bcc Servizi Assicurativi si occuperà in particolare della formazione dei dipendenti bancari, dedicandosi del post vendita e delle incentivazioni commerciali. Con Bcc Servizi Assicurativi il Gruppo Bancario Iccrea accresce le sue risorse per il territorio, in un mercato che, anche a causa del virus, è sempre più caratterizzato da una maggiore domanda di welfare e di protezione con il business assicurativo che, oggi più che mai, rappresenta una leva centrale per lo sviluppo delle banche», conclude. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf