Una responsabilità particolare

IL FATTO

Autore: Michele Borsoi
ASSINEWS 312 – ottobre 2019  

Il fatto

L’amministratore di un’impresa edile è costantemente sensibilizzato in tema di responsabilità derivanti dall’esercizio della propria attività, ma per una volta vorremmo evitare di ripetere la litania dei rischi latenti o meno che possono creare il presupposto per infortuni, incidenti, perdite di cui egli sarà tenuto a rispondere in virtù di una delle tante norme a cui si dovrebbe attenere oltre ogni scrupolo.

Il rischio

Quando c’è una sensibilizzazione incessante su di un problema si tende a riversare troppe attenzioni su di questi, ne consegue però il pericolo di non prendere nella dovuta considerazione altri diversi aspetti. Uno di questi è certamente l’impegno richiesto all’amministratore nella gestione della società.

L’approfondimento

Conseguenze

Per effetto delle attività connesse alla gestione dell’impresa emerge il rischio di causare delle perdite patrimoniali dovuti a propri errori, oppure omissioni o violazione di obblighi che gli derivano dalla legge.

In ogni realtà economica l’amministratore di società è personalmente e solidalmente responsabile con il proprio patrimonio dei danni causati a terzi, ma anche alla società stessa, per decisioni assunte con il proprio operato.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati