Avere successo sui social media nel settore dell’assicurazione: 5 lezioni che possiamo apprendere dai “big”

Semplici strategie da mettere in pratica per avere successo nei social network, con qualunque budget: oggi la prima puntata, sul valore del brand

A cura di Sara Tortelli

A gennaio 2019 sono 35 milioni gli italiani attivi sui social media, pari cioè al 60% della popolazione. Un dato interessante se accompagnato al tempo di utilizzo medio: un italiano su due è attivo sui social, e ci passa quasi due ore al giorno. È quindi naturale pensare che le più importanti compagnie assicurative siano presenti lì dove i loro potenziali clienti passano del tempo.

Il social più utilizzato dagli italiani è Facebook, secondo solo a Youtube e Whatsapp, le compagnie assicurative in Italia però non seguono i trend della popolazione. Le grandi compagnie assicurative preferiscono LinkedIn: 29, delle 34 prese in considerazione nell’indagine di Assinform sono presenti sul social “del business”. Al secondo posto, per utilizzo, Facebook, con 26 compagnie che scelgono il canale. Il terzo posto è occupato da Twitter, dove sono presenti 19 delle compagnie assicurative prese in considerazione. Fanalino di coda, ma apparentemente il social con più potenziale è Instagram, scelto solo dal 44% delle compagnie come canale di comunicazione.

Se vuoi sapere di più su come si posizionano le compagnie assicurative sui social media, leggi questo articolo 

Offrire un’esperienza coerente attraverso tutti i media digitali è il segreto per il successo

Avere “molti” fan è certamente un indice di una buona strategia di comunicazione, che viene premiata dalle persone che scelgono di seguire quel determinato brand. Tuttavia non basta “avere tanti fan” in un’unica piattaforma: affinché il successo nei social media si rifletta nel successo in termini di clienti finali è importante curare la propria immagine attraverso tutte le piattaforme e coprire con coerenza ogni touchpoint digitale.

Alimentare la riconoscibilità del marchio attraverso tutte le piattaforme

Le attività di promozione (soprattutto se digitali) devono sempre avere come focus il brand e i valori associati al brand.

Nella classifica per la Social Media Influence, la medaglia d’oro va a Generali Italia, che è sempre nella Top 5 in tutti i canali: una presenza non solo diffusa, ma anche ben curata e che quindi riscuote successo.

Perché Generali Italia è al primo posto per Social Media Influence? Perché presta massima attenzione nello sviluppo di un messaggio forte e univoco che attraversa tutte le piattaforme, il sito e anche i touchpoint fisici con coerenza e forza d’impatto.

  • Consiglio 1: Cosa identifica il “tuo marchio”? Fai in modo che la tua identità sia chiaramente visibile in ogni contenuto che scegli di pubblicare. Non si tratta solo di colori: quali sono gli interessi della tua azienda? Quali sono gli elementi che hai in comune con i tuoi clienti? Concentrati su quegli aspetti e parlane con il tono appropriato ad ogni piattaforma.

Nei prossimi articoli continueremo a raccontarvi quali lezioni possiamo apprendere dai big della comunicazione assicurativa per avere successo nei social media.

social media