Responsabilità del venditore e prova liberatoria in caso di rovina e difetti di cose immobili

L’azione di responsabilità per rovina e difetti di cose immobili prevista dall’art. 1669 c.c., può essere esercitata anche dall’acquirente nei confronti del venditore che risulti fornito della competenza tecnica per dare direttamente o tramite il proprio direttore dei lavori, indicazioni specifiche all’appaltatore esecutore dell’opera, gravando sul medesimo venditore l’onere di provare di non aver avuto alcun potere di direttiva o di controllo sull’impresa appaltatrice, così da superare la presunzione di addebitabilità dell’evento dannoso a una propria condotta colposa, anche eventualmente omissiva.

Tribunale di Novara, sentenza del 16/08/2019 n. 650

Responsabilitä del venditore