Rami elementari Il valore negoziale delle stime peritali

L’INTERVISTA

Intervista all’Avv. Francesco Napolitano

dalla Redazione Assinews

ASSINEWS 313 – novembre 2019

Le operazioni di valutazione del danno e i documenti che ne racchiudono le risultanze costituiscono il fulcro della procedura liquidativa adottata dalle compagnie assicurative per i sinistri assicurativi nei cd. rami elementari che assicurano il rischio di eventi che possano danneggiare il patrimonio e le possibilità di guadagno dell’assicurato.

Avv. Francesco Napolitano

Nato a Napoli nel 1965 si iscrive all’Ordine della sua città nel 1994 diventando successivamente Cassa­zionista. Con due studi legali a Napoli e Milano collabora attualmente con le principali compagnie assicurative, sia come consulente legale, sia come patrocinatore in giudizio.

Avv. Napolitano quali sono i documenti che possiamo considerare imprescindibili per la stima e la valutazione di un sinistro rami elementari?  

L’atto di liquidazione, amichevole oppure conservativo del danno, ed il processo verbale conclusivo di perizia contrattuale rappresentano, sempre di più, un presupposto imprescindibile rispetto alla liquidazione dell’indennizzo in materia di garanzie reali, sia dal punto di vista pratico che procedurale.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati